Bernanke: La crisi in Europa rallenta la crescita degli USA

Il Presidente della Fed ha lasciato aperta la porta a delle ulteriori misure per sostenere la ripresa.

CONDIVIDI
La crisi in Europa sta rallentando la crescita dell'economia statunitense. Lo ha affermato Ben Bernanke nella conferenza stampa che ha seguito la riunione del comitato esecutivo della Federal Reserve. Il Presidente della Banca Centrale degli USA ha osservato che l'Europa ha adeguate risorse per gestire la crisi e che il mantenimento dell'euro è importante per le economie della regione. Bernanke si è detto pronto a lavorare insieme alle istituzioni europee ma ha indicato che la Fed non acquisterà debito sovrano del Vecchio Continente. Bernanke ha spiegato che gli ultimi dati macroeconomici sono stati alquanto deludenti e che la Fed sta seguendo attentamente gli sviluppi sul mercato del lavoro. Secondo Bernanke la Fed avrebbe ancora delle ampie possibilità per fare di più e sarebbe pronta a fare di più. Bernanke ha aggiunto che se non ci sarà un significativo miglioramento nel mercato del lavoro, allora saranno necessarie ulteriori azioni.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption