Chrysler chiude il secondo trimestre in rosso, pesa rimborso aiuti

Chrysler ha annunciato oggi di aver chiuso il secondo trimestre del 2011 in rosso di $370 milioni. Sui conti del produttore di automobili hanno pesato i costi causati dal rimborso degli aiuti ricevuti dai governi degli USA e del Canada. L'utile adjusted di Chrysler, che nel secondo trimestre del 2010 aveva registrato una perdita di $172 milioni, si è attestato a $181 milioni. L'utile operativo "modificato" è aumentato da anno ad anno del 177% a $507 milioni. Il gruppo di Detroit ha beneficiato dell'aumento della domanda e dei suoi prezzi. I ricavi sono cresciuti lo scorso trimestre del 30% a $13,7 miliardi. Le vendite di Chrysler a livello globale sono salite del 19% a 486.000 veicoli. La compagnia controllata da Fiat (IT0001976403) ha confermato di attendersi per il 2011 un utile netto di $0,2 - $0,5 miliardi, un utile operativo "modificato" di circa $2 miliardi e ricavi superiori a $55 miliardi.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS