Commodities: Per J.P. Morgan non è ancora tardi per investire nell'oro

La banca d'affari ha alzato il suo target sul prezzo per Agnico-Eagle Mines, per Barrick Gold, per Goldcorp e per Kinross Gold.

CONDIVIDI
J.P. Morgan è ottimista sulle ulteriori prospettive del prezzo dell'oro. La banca d'affari osserva che è difficile acquistare il metallo giallo dopo il suo recente apprezzamento e la sua prossimità a dei massimi storici. J.P. Morgan crede però che sia ancora più difficile non avere una posizione nell'oro in questi tempi di elevata incertezza. J.P. Morgan consiglia perciò anche a questi livelli agli investitori che non sono ancora esposti nel settore aurifero di aprire delle prime posizioni. Secondo J.P. Morgan infatti il prezzo dell'oro dovrebbe rimanere forte finchè la crisi del debito sovrano non sarà del tutto risolta. J.P. Morgan crede inoltre che ci sia il 25% di possibilità che il prezzo dell'oro salga fino a $1.500 se la pressione inflazionistica dovesse aumentare. J.P. Morgan ha alzato per questi motivi anche le sue stime di lungo termine per il prezzo dell'oro a $950 all'oncia. Tra i singoli titoli J.P. Morgan ha alzato il suo target sul prezzo per Agnico-Eagle Mines (CA0084741085) a $64, per Barrick Gold (CA0679011084) a $57, per Goldcorp (CA3809564097) a $51 e per Kinross Gold (CA4969024047) a $30. Secondo J.P. Morgan il maggiore potenziale lo avrebbe Kinross. J.P. Morgan osserva che Kinross ha deluso il mercato con i ritardi nel suo progetto di Paracatu in Brasile ma è ora chiaramente sottovalutato.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption