G20: Germania e Giappone contrari ai piani di Geithner

Secondo il Ministro tedesco dell'Economia si rischierebbe una ricaduta nelle idee dell'economia pianificata.

CONDIVIDI
Le proposte avanzate dal Segretario al Tesoro degli USA Timothy Geithner hanno ricevuto una fredda accoglienza al vertice coreano dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali del G20. Soprattuto la Germania ed il Giappone hanno criticato i piani di Geithner. Rainer Brüderle, il Ministro tedesco dell'Economia, ha avvertito che con la proposta di fissare degli obiettivi numerici sui saldi delle partite correnti si rischia una ricaduta nelle idee dell'economia pianificata. Secondo Brüderle bisognerebbe invece puntare maggiormente sui processi dell'economia di mercato. Yoshihiko Noda, il Ministro giapponese delle Finanze, ha da parte sua osservato che l'idea di obiettivi numerici "non è realistica". Geithner ha proposto di contenere entro il 4% del PIL i decit o i surplus di parte corrente. Questa misura dovrebbe eliminare i presunti sleali vantaggi competitivi di alcuni paesi nel commercio internazionale. La proposta di Geither è stata fatta soprattutto per risolvere gli squilibri con la Cina ma colpirebbe anche gli altri grandi esportatori come la Germania ed il Giappone.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro