Google: L'utile cresce meno delle attese, il titolo affonda

I ricavi dell'impresa del più usato dei motori di ricerca hanno inoltre superato solo leggermente le stime degli analisti.

Google (US38259P5089) ha pubblicato oggi dopo la chiusura delle contrattazioni una trimestrale che non ha potuto soddisfare le attese del mercato. Nel secondo trimestre di quest'anno l'impresa del più usato dei motori di ricerca ha aumentato il suo utile netto, rispetto allo stesso periodo del 2009, del 24% a $1,84 miliardi pari a $5,71 per azione. Esclusi i costi per le stock-options dei dipendenti l'utile per azione di Google ha ammontato a $6,45 per azione. I ricavi di Google sono aumentati lo scorso trimestre del 24% a $6,82 miliardi. Al netto dei costi di acquisizione traffico i ricavi di Google sono aumentati del 25,1% a $5,09 miliardi. Gli esperti delle banche d'affari avevano previsto in media un utile per azione di $6,52 per azione e ricavi di $4,99 miliardi. La crescita degli utili di Google è stata frenata soprattutto dall'aumento delle spese. L'impresa di Mountain View ha investito lo scorso trimestre fortemente in nuove tecnologie ed assunto quasi 1.200 persone. Sui risultati di Google ha pesato inoltre l'apprezzamento del dollaro. Anche i clicks a pagamento e il costo per click, due importanti indicatori della performance di Google, non hanno potuto entusiasmare gli investitori. I clicks a pagamento sono aumentati del 15% da anno ad anno ma sono calati di circa il 3% rispetto al trimestre precedente. Il costo per click è aumentato su base annuale di solo il 4% e del 2% rispetto al primo trimestre. Nel dopo-borsa il titolo perde al momento il 4,3%.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS