Il prezzo dell'argento perde un ulteriore 8%, l'oro affonda al di sotto di $1.500

Da venerdì scorso il prezzo dell'argento ha perso il 25,4%.

CONDIVIDI

I prezzi dell'argento e dell'oro hanno registrato anche oggi delle notevoli perdite. Il CME Group (US1677601072), la società che gestisce il NYMEX (New York Mercantile Exchange), ha annunciato due ulteriori aumenti del deposito iniziale richiesto come garanzia per le transazioni sui futures sull'argento. La notizia ha scatenato una nuova pioggia di vendite sui metalli preziosi. Il future sull'argento con scadenza luglio ha chiuso al NYMEX in ribasso dell'8% a $36,24 all'oncia. Si è trattato del più forte calo in una seduta dal dicembre del 2008. Da venerdì scorso il prezzo dell'argento ha perso il 25,4%. Il future sull'oro con scadenza giugno ha chiuso in ribasso del 2,2% a $1.481,40 all'oncia. Era da tre settimane che il prezzo dell'oro non chiudeva a tali livelli. Ad aumentare la pressione ribassista sui metalli preziosi è stata oggi anche la forte ripresa del dollaro. Il biglietto verde si è apprezzato rispetto all'euro di circa il 2%. Il balzo del dollaro ha pesato su tutte le materie prime in generale.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro