Intel: I conti e l'outlook sorprendono positivamente, il titolo vola

Il colosso dei semiconduttori ha alzato le stime sulla sua profittabilità per l'intero esercizio.

CONDIVIDI
Intel (US4581401001) ha pubblicato oggi dopo la chiusura delle contrattazioni al Nasdaq una trimestrale che ha battuto chiaramente le attese del mercato. Nel secondo trimestre di quest'anno il leader mondiale dei semiconduttori ha generato un utile netto di $2,89 miliardi pari a $0,51 per azione. Gli analisti avevano atteso in media $0,43 per azione. A causa degli straordinari legati alla multa record inflitta dalla Commissione Europea per il presunto abuso della sua posizione dominante sul mercato dei chip per computer Intel aveva chiuso il secondo trimestre del 2009 in rosso di $398 milioni pari a $0,07 per azione.
I ricavi di Intel sono aumentati lo scorso trimestre del 34% a $10,77 miliardi. Gli esperti delle banche d'affari avevano previsto $10,25 miliardi. Il CEO Paul Otellini indica in una nota che Intel ha beneficiato lo scorso trimestre soprattutto della forte domanda di microprocessori da parte dei clienti del segmento corporate. Secondo Otellini il trend nei segmenti dei PC e dei server sarebbe positivo e la domanda per le tecnologie all'avanguardia continuerà a crescere nel'immediato futuro. Per il corrente trimestre Intel prevede ricavi di $11,2 - $12,0 miliardi. Gli analisti avevano atteso $10,92 miliardi. Intel ha alzato le stime sulla sua profittabilità per l'intero esercizio. Intel prevede ora un margine lordo del 64-68%. In precedenza Intel aveva previsto un margine lordo del 62-66%. Nel dopo-borsa Intel sale al momento di circa il 6%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption