J.P. Morgan: La maxi-perdita nel trading di derivati sale di almeno il 50%

Lo riporta il "New York Times".

CONDIVIDI
La maxi-perdita registrata da J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) nel trading di derivati è aumentata di almeno il 50%, ovvero di $1 miliardo. Lo riporta il "New York Times". La scorsa settimana la banca statunitense aveva annunciato a sorpresa di aver accumulato nel trading di derivati una forte perdita, stimata a $2 miliardi. Secondo delle indiscrezioni raccolte dal "New York Times" alcuni hedge fund ed altri investitori avrebbero approfittato negli ultimi giorni della situazione di emergenza di J.P. Morgan accelerando il deterioramento dei sottostanti delle posizioni della banca sul mercato del credito. La perdita sarebbe di conseguenza fortemente aumentata. Una portavoce di J.P. Morgan non ha voluto commentare. Sempre secondo il quotidiano newyorkese la Federal Reserve starebbe indagando sulle perdite e esaminando se la divisione investimenti di J.P. Morgan si sia esposta a dei rischi inappropriati per una banca che fa parte del sistema federale che assicura i depositi bancari.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro