L'argento chiude ancora in ribasso, peggior settimana dal 1980

Nelle ultime cinque sedute il prezzo dell'argento è calato a New York del 27%.

Il prezzo dell'argento ha chiuso oggi per la quinta seduta di fila in ribasso. Il future con scadenza luglio ha perso al NYMEX il 2,6% a $35,29 all'oncia. Durante l'intera settimana il prezzo dell'argento ha perso il 27%. Si è trattato per il metallo prezioso della peggiore settimana dal 1980. Il CME Group (US1677601072), la società che gestisce il NYMEX (New York Mercantile Exchange), ha aumentato in pochi giorni per cinque volte il deposito iniziale richiesto come garanzia per le transazioni sui futures sull'argento. Molti piccoli speculatori sono stati costretti di conseguenza a chiudere le loro posizioni. La violenza della correzione è stata dovuta al fatto che l'argento era fortemente ipercomprato dopo aver guadagnato ad aprile quasi il 30%.
Mentre l'argento ha esteso le sue perdite il prezzo dell'oro ha registrato una moderata ripresa. Il future con scadenza giugno ha chiuso in rialzo dello 0,7% a $1.491,60 all'oncia. Verso la fine della seduta l'oro ha beneficiato delle voci di stampa secondo cui la Grecia starebbe studiando di uscire dall'euro. Durante l'intera settimana il prezzo dell'oro ha perso il 4,2%. Era da un anno che il metallo giallo non registrava tali perdite in una settimana.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS