L'oro accelera al rialzo, chiude al di sopra di 1.550 dollari

Il future con scadenza giugno ha guadagnato al NYMEX l'1,7%. Ad aprile l'oro si è apprezzato di più dell'8%.

Non si arresta il rally del prezzo dell'oro. Il future con scadenza giugno ha guadagnato oggi al NYMEX l'1,7% a $1.556,40 all'oncia. Era da quasi sei mesi che il prezzo dell'oro non registrava un tale rialzo in una sola seduta. Durante l'intera settimana il metallo giallo si è apprezzato del 3,5% e durante il mese di aprile dell'8,1%. Il prezzo dell'oro continua a beneficiare dei timori d'inflazione e della debolezza del dollaro. L'Eurostat ha comunicato oggi che i prezzi al consumo sono aumentati ad aprile nella zona euro su base annuale del 2,8%. Si è trattato del più forte aumento da due anni e mezzo. La pressione inflazionistica sta crescendo sempre più anche nei paesi emergenti. La Banca Centrale della Russia ha alzato oggi a sorpresa i suoi tassi d'interesse indicando che le aspettative d'inflazione sono in aumento. Il dollaro continua allo stesso tempo ad indebolirsi a causa dell'espansiva politica monetaria della Federal Reserve. Il Dollar Index, l'indice che misura il valore del biglietto verde relazione al paniere delle altre principali valute, è sceso oggi ai suoi più bassi livelli dal luglio del 2008.
Continua anche l'eccezionale corsa al rialzo dell'argento. Il future con scadenza luglio ha guadagnato oggi al NYMEX il 2,2% a $48,60 all'oncia. Durante l'intera settimana l'argento si è apprezzato del 5,5% e durante il mese di aprile di ben il 28%. Il mercato specula che la ripresa dell'economia globale e l'enorme processo di ricostruzione che sarà necessario in Giappone faranno impennare la domanda d'argento da parte del settore industriale.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS