Madoff: J.P. Morgan fu complice della maxi-truffa?

Secondo il procuratore che cura gli interessi degli investitori ingannati dal finanziere la banca avrebbe avuto un ruolo chiave nella vicenda.

J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) è stata complice di Bernard Madoff nella sua maxi-truffa da $50 miliardi. Lo afferma Irving Picard, il procuratore nominato dalla corte di New York per curare gli interessi degli investitori ingannati dal finanziere. A dicembre Picard ha avviato un'azione legale nei confronti di J.P. Morgan accusandola di frode. Picard chiede a J.P. Morgan un risarcimento da $6,4 miliardi. Nella documentazione depositata presso il tribunale federale di Manhattan e pubblicata solo oggi dalla stampa statunitense Picard indica che J.P. Morgan ha avuto un ruolo chiave nella truffa di Madoff tanto da poter affermare che è stata una vera e propria complice. Da molti documenti interni risulterebbe infatti che i dipendenti di J.P. Morgan, che è stata per vent'anni la banca di riferimento di Madoff, ebbero dei seri dubbi sulle pratiche d'investimento del finanziere. Nonostante J.P. Morgan sapesse quindi di essere di fronte ad una probabile truffa decise però di chiudere gli occhi. Il titolo di J.P. Morgan perde al momento l'1,9% e guida la lista dei ribassi del Dow Jones.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS