Metalli, oro -3,7%, argento -9,6%, rame -7,3%

I prezzi dei metalli sono crollati oggi a New York. Il future sull'oro con scadenza dicembre ha perso il 3,7% a $1.741,70 all'oncia, quello sull'argento con scadenza dicembre il 9,6% a $36,58 all'oncia e quello sul rame con scadenza dicembre il 7,3% a $3,49 a libbra. Era da un anno che il prezzo del rame non chiudeva a tali livelli. I dati macroenomici pubblicati oggi in Asia, in Europa e negli USA hanno indicato che l'economia sta rallentando più del previsto. I mercati temono una nuova recessione. Su tutte le materie prime si è scatenata di conseguenza una pioggia di vendite. Sul prezzo del rame in particolare hanno pesato i timori relativi ad un calo della domanda da parte della Cina. L'Indice di HSBC relativo al settore manifatturiero cinese si è attestato a settembre per il terzo mese di fila al di sotto di 50 punti. Un valore inferiore a questo livello segnala una contrazione dell'attività. Ad aumentare la pressione sui prezzi delle materie prime è stato il forte apprezzamento del dollaro. Il Dollar Index, l'indice che misura il valore del biglietto verde in relazione al paniere delle altre principali valute, è salito ai massimi da metà gennaio.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS