Oppenheimer: Goldman e Morgan Stanley manipolano il mercato del petrolio

Secondo un analista del broker le autorità dovrebbero intervenire duramente per frenare l'influenza delle due banche d'affari.

Goldman Sachs e Morgan Stanley manipolano il mercato del petrolio. Lo ha affermato Fadel Gheit, analista di Oppenheimer, in un'intervista a "Bloomberg". Gheit ha puntato il dito sulla decisione di Goldman Sachs e Morgan Stanley di cambiare ieri il loro avviso sul futuro andamento delle quotazioni del Brent. Secondo Gheit si tratterebbe dei "soliti sospetti", che tutti conoscono, gli stessi che nel 2008 puntarono su un prezzo di $200 al barile. Gheit ha commentato: "L'interpretazione sarà lasciata al mercato. È una profezia che si autoavvera. Si possono inventare dei motivi perchè i prezzi del petrolio salgono a $130 o a $150, ma la storia ha mostrato che queste persone sono capaci di muovere il mercato. Non sono Exxon, BP o Shell a muovere i mercati del petrolio, ma gli speculatori, Goldman e Morgan Stanley e tutti gli altri della loro specie. È una vergogna che il governo gli permetta di farla franca". Gheit ha riconosciuto che quello che fanno Goldman Sachs e Morgan Stanley non è illegale ma indicato che il governo statunitense ha la responsabilità di intervenire duramente.
Goldman Sachs e Morgan Stanley hanno alzato ieri di piu' del 20% le loro previsioni sull'andamento del Brent. Appena un mese fa Goldman aveva invece suggerito agli investitori di vendere il petrolio.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS