etoro

Outlook a breve termine sul cambio euro-dollaro, riflettori puntati sugli USA

L'andamento del cambio euro-dollaro potrebbe dipendere questa settimana soprattutto da quello che accade negli USA.

Al contrario del solito, questa settimana l'attenzione degli investitori non sarà rivolta sulla zona euro: il cambio euro-dollaro potrebbe dipendere soprattutto da quello che accade negli Stati Uniti. La riunione del FOMC, il braccio esecutivo della Federal Reserve, susciterà grande interesse dopo i recenti commenti di Bernanke e gli ultimi dati macroeconomici, in particolare, un altro positivo rapporto sull'occupazione. Nonostante il trend in miglioramento degli indicatori economici a cui abbiamo assistito negli ultimi mesi, riteniamo che sia prematuro aspettarsi che la Fed rinunci alla decisione di mantenere i tassi d'interesse bassi almeno fino al 2014. Dopo tutto, appena sei settimane fa la stessa Fed ha esteso di un anno il periodo di tassi bassi previsto. Se la Fed confermasse uno scenario di tassi bassi fino al 2014, questo dovrebbe favorire il rafforzamento del cambio euro-dollaro e condizionare una ripresa dell'euro verso la fascia più alta dell'attuale intervallo di oscillazione a 1,31-1,35. Oltre alla riunione del FOMC, questa settimana sarà interessante osservare l'andamento delle vendite al dettaglio di febbraio e i dati sui prezzi al consumo.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato