Wall Street affonda in apertura

Pesano Grecia e Cina. Forti vendite sui bancari, sui ciclici e sui titoli high-tech.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno aperto oggi in forte ribasso. Il Dow Jones perde al momento il 2,4% e il Nasdaq Composite il 2,6%. Il primo ministro greco George Papandreou ha annunciato che il suo governo sottoporrà ad un referendum il nuovo piano di salvataggio deciso la scorsa settimana al vertice dell'UE. La notizia ha fatto riaumentare drammaticamene l'incertezza relativa alla situazione in Europa. Su Wall Street pesano inoltre i timori relativi alle prospettive dell'economia. L'indice PMI della CFLP (China Federation of Logistics and Purchasing) relativo al settore manifatturiero cinese è sceso ad ottobre ai più bassi livelli dal febbraio del 2009. Tra i bancari Bank of America (US0605051046) scende del 6% e J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) del 6,2%. Tra i ciclici Alcoa (US0138171014) perde il 5,3% e Caterpillar (US1491231015) il 5%. Tra i titoli high-tech Cisco Systems (US17275R1023) perde il 4,2% e Hewlett-Packard (US4282361033) il 3,8%. Verizon Communications (US92343V1044) sale dello 0,2% ed è al momento l'unico titolo del Dow Jones in nero.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption