Wall Street affonda in apertura

Pioggia di vendite sulle materie prime. Bene controtendenza Bristol-Myers Squibb e Pfizer.

CONDIVIDI
I principali indici statunitensi hanno aperto oggi in forte ribasso. Il Dow Jones perde al momento l'1,3% e il Nasdaq Composite l'1,1%. Su Wall Street pesano i timori legati al rallentamento dell'economia. La Fed ha tagliato ieri le sue stime sul PIL degli USA per la seconda volta dall'inizio dell'anno. Oggi il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione sono aumentate la scorsa settimana a 429.000 unità. Gli economisti avevano atteso un calo a 413.000 unità. I minerari ed i petroliferi guidano la lista dei ribassi. I prezzi delle materie prime vanno a picco a causa del forte apprezzamento del dollaro. Il prezzo del petrolio perde al momento più del 4%.
Bristol-Myers Squibb (US1101221083)
e Pfizer (US7170811035) guadagnano rispettivamente il 5,6% e il 2,8%. Le due compagnie statunitensi hanno comunicato che l'Eliquis, il loro farmaco per la prevenzione di eventi tromboembolici venosi, ha mostrato in studio clinico di Fase III di essere più efficace e sicuro del Warfarin, l'attuale standard terapeutico.
Red Hat (US7565771026) sale del 4,6%. L'impresa leader del sistema operativo Linux ha generato lo scorso trimestre un utile di $0,24 per azione. Il consensus era di $0,24 per azione.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption