Wall Street apre in forte ribasso

La crisi del debito sovrano continua a preoccupare gli investitori.

CONDIVIDI
I principali indici statunitensi hanno aperto oggi in forte ribasso. Il Dow Jones perde al momento lo 0,8% e il Nasdaq Composite l'1,2%. La crisi del debito sovrano continua a pesare sui mercati. I titoli di stato dell'Italia e della Spagna soffrono anche oggi. L'euro è caduto al di sotto di 1,30 dollari. Tra i bancari Bank of America (US0605051046) perde lo 0,9% e J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) l'1,5%. Tra i titoli dei produttori di materie prime Alcoa (US0138171014) scende dell'1,8% e Chevron (US1667641005) dell'1,1%. Tra i titoli high-tech Hewlett-Packard (US4282361033) perde l'1,7% e IBM (US4592001014) l'1%.
Google
(US38259P5089)
perde il 3%. La Commissione Europea ha aperto un'indagine antitrust sul gigante di Internet. La compagnia di Mountain View viene accusato da alcune rivali di abusare della sua posizione dominante.
Research In Motion (CA7609751028) guadagna il 2,1%. Jefferies & Co. ha alzato il suo rating sul titolo dell'impresa del BlackBerry da "Hold" a "Buy".
Baldor Electric
(US0577411004)
sale del 40,2%. ABB (CH0012221716) ha annunciato che acquisterà l'impresa statunitense produttrice di motori industriali per $4,2 miliardi in contanti.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro