Wall Street azzera i guadagni nel finale di seduta e chiude in leggero ribasso

Il Dow Jones ha perso meno dello 0,1%, l'S&P 500 lo 0,4% e il Nasdaq Composite lo 0,3%. Male i bancari e Verizon. Bene il settore retail, Travelers ed Apple.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in leggero ribasso. Il Dow Jones ha perso meno dello 0,1%, l'S&P 500 lo 0,4% e il Nasdaq Composite lo 0,3%.
La seduta è stata molto volatile. Dopo una debole apertura Wall Street è passata in positivo in seguito alla pubblicazione dell'indice del Conference Board sulla fiducia dei consumatori. Nell'ultima ora di contrattazione gli indici statunitensi hanno però perso di nuovo tutti i loro guadagni. Sul mercato continua ad esserci un'elevata incertezza. Secondo quanto riportano diverse fonti la Cina avrebbe preso delle nuove misure per frenare la concessione di prestiti da parte delle banche. Una parte di Wall Street teme ora che anche la Fed possa segnalare domani dei prossimi cambiamenti nella sua politica monetaria.
I bancari sono stati tra i principali responsabili della debole performance dell'intero mercato. Bank of America (US0605051046) ha perso l'1,4%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) il 2% e Citigroup (US1729671016) il 2,5%.
Male anche i petroliferi. Chevron (US1667641005) ha perso lo 0,5% e ConocoPhillips (US20825C1045) lo 0,6%. Il prezzo del petrolio ha chiuso oggi a New York in calo dello 0,6%.
Verizon Communications (US92343V1044) ha perso l'1,7%. Il secondo operatore telefonico degli USA ha registrato lo scorso trimestre una crescita dei ricavi inferiore alle stime degli analisti (per ulteriori dettagli clicca qui).
Travelers Companies
(US7928601084) ha chiuso in rialzo del 2,7%. Il gigante delle assicurazioni ha pubblicato una trimestrale che ha superato nettamente le attese del mercato (per ulteriori dettagli clicca qui).
DuPont
(US2635341090) ha perso lo 0,1% nonostante abbia annunciato dei dati di bilancio migliori delle stime degli analisti ed alzato leggermente le sue stime per il 2010 (per ulteriori dettagli clicca qui).
Johnson & Johnson
(US4781601046)
ha perso lo 0,7%. La trimestrale del conglomerato ha superato le attese di Wall Street, il suo outlook non ha però convinto gli investitori (per ulteriori dettagli clicca qui).
Nel settore retail Target (US87612E1064) ha guadagnato il 2,5%, Costco (US22160K1051) lo 0,7%, Sears Holdings (US8123501061) lo 0,9% e Wal-Mart (US9311421039)l'1,4%. La fiducia dei consumatori è salita a dicembre negli USA ai suoi più alti livelli degli ultimi sedici mesi (per ulteriori dettagli clicca qui).
U.S. Steel
(US9129091081)
è crollato dell'11,8%. Il gigante dell'acciaio ha registrato lo scorso trimestre una perdita superiore alle previsioni degli analisti ed indicato di attendersi di chiudere anche il prossimo trimestre in rosso.
Apple
(US0378331005) ha chiuso in rialzo dell'1,4%. L'impresa della mela ha annunciato dei dati di bilancio record per il suo primo trimestre fiscale (per ulteriori dettagli clicca qui).
Texas Instruments (US8825081040) ha perso l'1,4% nonostante la sua trimestrale abbia superato le stime degli esperti delle banche d'affari.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro