Wall Street chiude in deciso rialzo, spinta dai dati macro

Il Dow Jones ha guadagnato il 2,9%, l'S&P 500 il 3% e il Nasdaq Composite il 3,2%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in forte rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato il 2,9%, l'S&P 500 il 3% e il Nasdaq Composite il 3,2%. Wall Street ha beneficiato delle notizie positive arrivate dal fronte macroeconomico. L'indice Ifo relativo alla fiducia tra gli imprenditori tedeschi è a sorpresa salito questo mese. Le costruzioni di nuove case sono aumentate inoltre a novembre negli USA ai massimi dall'aprile del 2010.
Gli acquisti hanno riguardato tutti i settori. Tra i bancari Bank of America (US0605051046) ha guadagnato il 3,7%, J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) il 4,9% e Citigroup (US1729671016) il 4,6%. Nel settore industriale Caterpillar (US1491231015) ha guadagnato il 5,1%, General Electric (US3696041033) il 2,5% e United Technologies (US9130171096) il 3,7%. Tra i titoli high-tech Cisco Systems (US17275R1023) ha guadagnato il 4%, Hewlett-Packard (US4282361033) il 3,1% e Intel (US4581401001) il 3,2%.
Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) ha guadagnato il 3,1% e Chevron (US1667641005) il 4%. Il prezzo del petrolio ha guadagnato oggi a New York il 3,4%.
AT&T (US00206R1023) ha guadagnato l'1,3%. L'operatore telefonico ha deciso di ritirare la sua offerta di $39 miliardi per T-Mobile USA, sussidiaria di Deutsche Telekom (DE0005557508).
Nel settore edile Lennar (US5260571048) ha guadagnato il 6,3%, D.R. Horton (US23331A1097) il 5,7%, Pulte Group (US7458671010) il 10,4% e KB Home (US48666K1097) il 10,1%. Le costruzioni di nuove case sono aumentate lo scorso mese negli USA del 9,3% a 685.000 unità. Gli economisti avevano atteso 627.000 unità.
Nel settore minerario Barrick Gold (CA0679011084) ha guadagnato il 3,3%, Freeport McMoRan (US35671D8570) il 5,2%, Newmont Mining (US6516391066) il 2,6% e Coeur d'Alene (US1921081089) il 5,4%. Il prezzo dell'oro ha chiuso oggi in rialzo dell'1,3% quello dell'argento del 2,3% e quello del rame dell'1,8%.
Red Hat
(US7565771026)
ha perso l'8,9%. La crescita organica dell'impresa leader del sistema operativo Linux ha rallentato lo scorso trimestre.
Cameron
(US13342B1052) ha guadagnato il 7,7%. Il fornitore di infrastrutture per il settore petrolifero ha annunciato un programma di buy-back da $500 milioni.
ConAgra Foods
(US2058871029)
ha chiuso in rialzo del 4,1%. Il produttore di beni alimentari ha annunciato per il suo secondo trimestre fiscale un utile adjusted di $0,47 per azione. Il consensus era di $0,43 per azione.
CVS Caremark
(US1266501006) ha guadagnato l'8,9%. Il maggiore distributore di farmaci su prescrizione degli USA ha fornito delle solide previsioni per il 2012 ed alzato il suo dividendo del 30%.
F5 Networks
(US3156161024) ha guadagnato il 6,7%. Oppenheimer ha alzato il suo rating sul titolo dell'impresa impegnata nelle soluzioni per l'ottimizzazione del traffico e dei contenuti su Internet da "Market perform" ad "Outperform".
Jefferies Group (US4723191023) ha chiuso in rialzo del 22,9%. La banca d'investimento ha generato lo scorso trimestre, escluse le voci straordinarie, un utile di $0,17 per azione. Gli analisti avevano atteso $0,14 per azione.
Navistar
(US63934E1082) ha guadagnato il 6,5%. Il produttore di camion ha annunciato per il suo quarto trimestre fiscale un utile adjusted di $3,37 per azione. Il consensus era di $3,09 per azione.
General Mills
(US3703341046) ha perso lo 0,8%. Il produttore di cereali ha generato lo scorso trimestre, escluse le voci straordinarie, un utile di $0,76 per azione. Gli analisti avevano previsto $0,79 per azione.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption