Wall Street estende le perdite, forti vendite sull'high-tech

Il Dow Jones ha perso l'1,1%, l'S&P 500 l'1,7% e il Nasdaq Composite il 2%.

CONDIVIDI
I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso anche oggi in netto ribasso. Il Dow Jones ha perso l'1,1%, l'S&P 500 l'1,7% e il Nasdaq Composite il 2%.
Il clima sui mercati continua ad essere molto negativo a causa della situazione in Europa. I rischi di un contagio stanno aumentando di giorno in giorno. Dopo l'Italia è ora la Spagna ad essere in particolar modo sotto i riflettori. Nell'odierna asta di titoli spagnoli a dieci anni il rendimento ha sfiorato il 7%, allo stesso tempo la domanda è calata rispetto ad ottobre. In questo contesto i positivi dati macroeconomici pubblicati oggi non hanno potuto aiutare Wall Street. Le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione sono a sorpresa calate la scorsa settima negli USA. Le costruzioni di nuove case sono inoltre scese ad ottobre meno di quanto previsto dagli economisti.
I titoli high-tech hanno guidato la lista dei ribassi. Applied Materials (US0382221051) ha perso il 7,5%. Il primo fornitore al mondo di infrastrutture per la produzione di semiconduttori ha pubblicato una trimestrale migliore delle attese degli analisti ma fornito un prudente outlook a causa del deterioramento delle condizioni dell'economia. NetApp (US64120L1044) ha chiuso in ribasso del 12,3%. Il leader mondiale nelle soluzioni storage unificate si attende per il corrente trimestre un utile di $0,56 - $0,60 per azione. Il consensus era di $0,63 per azione. Tra gli altri titoli del settore Cisco Systems (US17275R1023) ha perso l'1,7%, Hewlett-Packard (US4282361033) il 2,3% e Intel (US4581401001) il 2,4%.
Forti vendite anche sul settore minerario. Barrick Gold (CA0679011084) ha perso il 4,2%, Freeport McMoRan (US35671D8570) il 3,6%, Newmont Mining (US6516391066) il 2,6% e Coeur d'Alene (US1921081089) il 3,7%. Il prezzo dell'oro ha chiuso oggi in ribasso del 3,1%, quello dell'argento del 6,9% e quello del rame del 2,9%.
Sears Holdings
(US8123501061) ha perso il 4,6%. Il gigante della distribuzione ha registrato lo scorso trimestre una perdita superiore alle previsioni degli analisti.
Verizon Communications (US92343V1044) ha guadagnato lo 0,1%. Jefferies ha avviato oggi la copertura sul titolo dell'operatore telefonico con "Buy".
Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso lo 0,5%, Chevron (US1667641005) l'1% e ConocoPhillips (US20825C1045) lo 0,3%. Dopo il suo recente rally il prezzo del petrolio ha perso oggi a New York il 3,7%.
Dollar Tree (US2567471063) ha guadagnato lo 0,3%. La catena discount ha generato lo scorso trimestre un utile di $0,87 per azione. Il consensus era di $0,83 per azione.
Limited Brands (US5327161072) ha perso il 3,2%. Il gruppo che controlla la nota catena di biancheria intima femminile Victoria's Secret ha alzato le sue stime per il corrente esercizio a $2,38 - $2,53 per azione. Gli analisti avevano previsto $2,51 per azione.
LinkedIn (US53578A1088) ha guadagnato il 4,7%. Il popolare sito di social network per professionisti ed aziende ha potuto collocare 8,8 milioni di titoli a $71 a pezzo.
Marvell Technology
(BMG5876H1051) ha chiuso in ribasso del 6,3%. JMP Securities ha tagliato il suo rating sul titolo del produttore di processori da "Market perform" a "Market undeperform".
Williams-Sonoma (US9699041011) ha chiuso in ribasso dell'1,7%. La catena di negozi di oggetti e articoli per la cucina e la casa ha pubblicato una trimestrale migliore delle stime degli analisti, ma gli investitori si erano attesi però qualche cosa di più dall'outlook sul corrente trimestre.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption