Wall Street scende, preoccupa l'aumento del prezzo del petrolio

Il Dow Jones ha perso lo 0,7%, l'S&P 500 lo 0,7% e il Nasdaq Composite lo 0,5%.

CONDIVIDI
Gli indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,7%, l'S&P 500 lo 0,7% e il Nasdaq Composite lo 0,5%. Durante l'intera settimana il Dow Jones ha guadagnato lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,1% e il Nasdaq Composite lo 0,1%.
Su Wall Street ha pesato oggi l'aumento del prezzo del petrolio. A causa della crescente incertezza sulla situazione in Libia e nel Medio Oriente le quotazioni del greggio hanno chiuso al di sopra di $104 al barile. Gli investitori temono che la crescita dei costi per l'energia possa frenare la congiuntura mondiale. Il forte aumento del prezzo del petrolio ha messo in ombra il positivo rapporto sull'occupazione. Lo scorso mese sono stati creati negli USA nel settore non agricolo 192.000 impieghi. Il tasso di disoccupazione è sceso ai suoi più bassi livelli dall'aprile del 2009.
Tra i ciclici Caterpillar (US1491231015) ha perso l'1,2%, General Electric (US3696041033) l'1,8% e 3M (US88579Y1010) lo 0,7%. Nel settore high-tech Hewlett-Packard (US4282361033) ha chiuso in ribasso dell'1,4%, Intel (US4581401001) dell'1,1% e IBM (US4592001014) dell'1%. Nel settore bancario Citigroup (US1729671016) e Goldman Sachs (US38141G1040) hanno perso rispettivamente il 3% e il 2,1%. Bank of America Merrill Lynch ha tagliato il suo rating sui titoli delle rivali a "Neutral".
Wal-Mart
(US9311421039) ha guadagnato lo 0,1%. Il colosso della distribuzione ha alzato il suo dividendo del 21%.
Boeing
(US0970231058) ha chiuso in rialzo dello 0,1%. EADS (NL0000235190) ha annunciato che non farà ricorso contro l'aggiudicazione della mega-commessa della US-Air Force alla rivale statunitense.
Agilent Technologies
(US00846U1016) ha guadagnato il 9,3%. Il leader mondiale degli strumenti per analisi di laboratorio ha rivisto al rialzo le sue stime di lungo termine sui ricavi e sul margine operativo.
Monster Worldwide
(US6117421072)
ha perso il 6,4%. William Blair & Co. ha tagliato il suo rating sul titolo dell'impresa leader delle inserzioni di ricerca e di offerta di lavoro in Internet da "Outperform" a "Market perform".
Marvell Technology
(BMG5876H1051) ha chiuso in ribasso dell'11,5%. Il produttore di chip ha pubblicato una trimestrale al di sotto delle attese degli analisti.
New York Times (US6501111073) ha perso il 5,8%. Lazard ha avviato la copertura sul titolo del gruppo editoriale con "Sell".

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption