Wall Street si avvita al ribasso

Deludono i dati macro. Petrolio sotto $87 al barile.

CONDIVIDI
Dopo aver aperto poco mossi i principali indici azionari statunitensi hanno accelerato al ribasso. Il Dow Jones perde al momento lo 0,5% e il Nasdaq Composite l'1%. Il Chicago PMI, un indicatore del settore manifatturiero statunitense, è sceso questo mese ai minimi dal settembre del 2009. Già tutti gli altri dati pubblicati in precedenza avevano deluso le attese del mercato. Caterpillar (US1491231015) perde il 4,1%. Gli operai in sciopero nell'impianto di Joliet, nell'Illinois, hanno respinto anche l'ultima offerta fatta dalla compagnia. Intel (US4581401001) perde l'1,4%. Morgan Stanley ha avviato la copertura sul titolo del leader mondiale dei semiconduttori con "Underweight". Tra i petroliferi Exxon Mobil (US30231G1022) perde lo 0,7% e Chevron (US1667641005) lo 0,4%. Il prezzo del petrolio scende al momento dell'1,1%. Ciena (US1717791016) guadagna il 6,9%. Il leader nella fornitura di infrastrutture per le reti in fibra ottica ha generato lo scorso trimestre un utile di $0,04 per azione. Gli analisti avevano atteso una perdita di $0,03 per azione. Zynga (US98986T1088) guadagna il 2,2%. Robert W. Baird ha alzato il suo rating sul titolo della società leader dei social game "Neutral" ad "Outperform".

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption