Wall Street torna a salire ma non brilla

Un laptop mostra un grafico

Dopo cinque sedute negative di fila i principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,6%, l’S&P 500 lo 0,5% e il Nasdaq Composite lo 0,1%. Dopo le forti perdite della scorsa settimana molti titoli erano ipervenduti. La positiva performance delle borse asiatiche e l’ottimismo espresso dalla Banca Centrale dell’Australia sull’andamento dell’economia hanno fatto scattare delle ricoperture. Tra gli investitori continua ad esserci però un’elevata incertezza. Dopo essere partita molto bene Wall Street ha perciò sofferto nelle ultime ore di contrattazione. Gli indici statunitensi sono passati temporaneamente in negativo ma sono infine riusciti a chiudere in rialzo.
Tra i bancari Bank of America (US0605051046) ha guadagnato l’1,6% e J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) l’1,4%. Goldman Sachs (US38141G1040) ha chiuso in rialzo dello 0,9%. J.P. Morgan ha promosso il titolo della rivale da “Neutral” a “Buy”.
Tra i titoli high-tech Intel (US4581401001) ha guadagnato l’1,5%, Micron Technology (US5951121038) l’1,6% e Microsoft (US5949181045) il 2,4%. Le vendite di semiconduttori hanno raggiunto anche a maggio dei livelli record.
Nel settore minerario Alcoa (US0138171014) ha guadagnato il 2,1%, Freeport McMoRan (US35671D8570) l’1,1% e Southern Copper (US84265V1052) il 3,1%. I prezzi dei metalli di base sono saliti oggi sia a Londra che a New York.
Tra gli auriferi Barrick Gold (CA0679011084) ha perso lo 0,6%, Goldcorp (CA3809564097) il 2% e Newmont Mining (US6516391066) lo 0,2%. Il prezzo dell’oro ha chiuso oggi al NYMEX al di sotto di $1.200.
Il petroliferi hanno chiuso in rialzo nonostante il prezzo del petrolio sia sceso oggi al NYMEX per la sesta seduta di fila. Exxon Mobil (US30231G1022) ha guadagnato l’1,6%, Chevron (US1667641005) lo 0,4% e ConocoPhillips (US20825C1045) lo 0,8%.
Nel settore retail Home Depot (US4370761029) ha perso l’1,5%, J.C. Penney (US7081601061) l’1,6%, Macy’s (US55616P1049) il 2,5%, Nordstrom (US6556641008) lo 0,6% e Sears Holdings (US8123501061) il 4%. Citigroup crede che la seconda metà dell’anno sarà difficile per le imprese retail. La banca d’affari ha tagliato perciò il suo target sul prezzo su una serie di titoli tra cui Home Depot, J.C. Penney e Macy’s.
Baker Hughes
(US0572241075)
ha guadagnato il 3,9%. L’impresa impegnata nel settore dei servizi per l’industria petrolifera ha venduto alcuni suoi assets nel Golfo del Messico a Superior Energy Services (US8681571084).
Tra i titoli degli operatori di ospedali Tenet Healthcare (US88033G1004) ha guadagnato il 4,1%, Health Management Associates (US4219331026) lo 0,4% e Community Health Systems (US2036681086) lo 0,7%. Secondo Barclays le recenti perdite del settore sarebbero state esagerate. La banca d’affari crede che sia arrivato ora il momento di essere “più aggressivi” sui titoli degli operatori di ospedali.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.