Skin ADV

Blocco auto: veicoli a metano e GPL rischiano il blocco

metano GPL

Anche le auto a metano e a GPL sembra che rischino il blocco, le conseguenze sarebbero gravissime per i tanti automobilisti che negli ultimi anni si sono orientati verso queste soluzioni.

Dalla Commissione Trasporti della Camera arriva l'allarme su un eventuale blocco auto GPL e metano. Anche le vetture finora considerate green corrono questo rischio quindi.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

A dichiararlo è stato il deputato Pd, Davide Gariglio, che si è dimostrato preoccupato delle conseguenze che potrebbe avere sulla popolazione un possibile blocco della circolazione delle auto a GPL e a Metano.

Ma per quale motivo questo allarmismo? Cerchiamo di capire insieme perchè questi veicoli potrebbero aggiungersi alla lista dei mezzi inclusi nel blocco auto e vediamo quali sono le mosse che il Parlamento prevede di fare.

Il blocco auto a metano e a GPL potrebbe causare enormi problemi in quanto negli ultimi anni proprio per scavalcare il problema molti cittadini si sono orientati verso questa scelta definita più green.
A quanto sembra il problema sarebbe proprio questo: l'elevato numero di veicoli di questa tipologia che non consente una rapida gestione delle pratiche per il collaudo dei serbatoi a causa della mancanza di personale negli uffici della Motorizzazione.

Gariglio, esponente del Pd, ha dichiarato: "Sarà necessaria una norma transitoria per permettere agli attuali veicoli GPL e metano di continuare a circolare: si tratta di un parco macchine che è cresciuto enormemente nel nostro paese negli ultimi tempi ma che avrà grosse difficoltà di utilizzo perchè in tutta Italia gli uffici periferici della Motorizzazione (in particolare a Torino ed in Piemonte), a causa della cronica carenza di personale, non riescono infatti a collaudare nei tempi previsti i mezzi dopo la sostituzione decennale dei serbatoi".

Ma quindi come si prevede di evitare il rischio blocco di queste auto. Attualmente la soluzione non sembra semplice, perchè non è possibile ampliare il personale negli uffici della Motorizzazione.
Non essendo percorribile la strada delle assunzioni il deputato Gariglio ha proposto a Paola De Micheli, ministro del MIT, di approvare una proroga transitoria al fine di evitare il blocco delle auto a metano e GPL.

"Il nuovo Codice della Strada prevede snellimenti burocratici per superare questo problema ma la legge è attualmente in discussione in Parlamento ed occorreranno alcuni mesi per la sua entrata in vigore. Per questo motivo mi appello al governo ed al ministro De Micheli affinchè inseriscano nel primo provvedimento utile una proroga transitoria per far continuare a circolare tali veicoli, per non creare enormi disagi ai cittadini e causare gravi ricadute sull'ambiente", ha dichiarato il deputato Gariglio.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro