Skin ADV

Rc auto: scoperti nuovi siti irregolari. Attenzione alle truffe

truffe rc auto

L'Ivass ha segnalato altri 12 siti che truffavano gli automobilisti con false RC auto. Alcuni suggerimenti per capire di chi fidarsi.

Purtroppo non è la prima volta che sentiamo parlare di questo spinoso problema, ovvero dei falsi contratti di assicurazione online. Esistono ancora tanti siti che truffano gli automobilisti italiani.

Ma per fortuna spesso questi siti vengono rintracciati e immediatamente chiusi. Infatti l'Ivass, istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, ha segnalato ben 12 siti irregolari. E' stato anche rilasciato un avvertimento per gli automobilisti che hanno "assicurato" il proprio veicolo tramite uno di questi siti: " La distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare. Le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati".

Ahi noi le truffe via internet continuano a proliferare e le finte agenzie assicurative virtuali si moltiplicano a vista d'occhio, motivo per cui l'Ivass raccomanda di "adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono, oggi purtroppo succede anche via whatsapp, soprattutto se di durata temporanea". Il consiglio che l'istituto di vigilanza da è quello di controllare che "i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati prima di pagare il premio." Quindi sarebbe opportuno consultare il sito Ivass dove è possibile verificare tutte le imprese italiane ed estere ammesse ad operare sul territorio italiano: il Registro unico degli intermediari assicurativi e l'Elenco degli intermediari dell'Unione Europea. Inoltre sul portale Ivass è possibile trovare l'elenco degli avvisi relativi ai casi di contraffazione, Società non autorizzate e siti internet non regolari.

"I pagamenti dei premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari e sono irregolari anche i pagamenti effettuati a favore di persone o società non iscritte negli elenchi soprindicati", avverte l'Ivass che invita i consumatori a chiedere maggiori informazioni al Contact Center Consumatori al numero verde 800-486661.

In più l'Ivass fa presente che i profili dei Social Network e i siti internet degli intermediari italiani, per essere validi devono fornire sempre i dati identificativi dell'intermediario, indirizzo della sede, recapito telefonico, numero di fax e indirizzo di posta elettronica certificata, numero e data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi e l'indicazione che l'intermediario è sotto controllo Ivass.

Gli intermediari dello Spazio Economico Europeo (SEE) che hanno abilitazione a poter operare in Italia sul sito devono inoltre indicare il numero di iscrizione nel Registro dello Stato membro di origine, l'indirizzo di posta elettronica, l'indicazione della sede secondaria(qualora ci fosse) e la dichiarazione di abilitazione all'esercizio delle attività in Italia.

Ecco il nuovo elenco dei siti-truffa con cui NON stipulare una polizza assicurativa:

  • assicuralatemporanea.com
  • feniceassicura.it
  • assicurazionibaco.it
  • globaleassicura.it
  • assicurazionecolombo.it
  • misterpolizza.com
  • brokerassicurazioni.net
  • myassicurazione.net
  • categoriabreve.eu
  • onebrokerassicurazioni.it
  • facileassicura.com
  • polizzadiretta.eu
IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS