Borsainside.com

Alfa Romeo: previste alcune novità per il futuro. Bisogna ripartire

Alfa Romeo

Alfa Romeo non ha chiuso un gran 2019 e per dare una svolta ha bisogno di grandi novità. Cosa prevede il piano per il 2020?

Il 2019 per Alfa Romeo non ha certo brillato dal punto di vista dei successi sul mercato e di sicuro non passerà alla storia come un'ottima annata. A livello mondiale le vendite del marchio si fermano intorno alle 110-120.000 unità, facendo segnare un importante passivo a doppia cifra. Di recente i due modelli di punta, Giulia e Stelvio, sono stati presentati nella nuova versione 2020, con tanta tecnologia in più, infotainment, plancia e volante rivisitati e sono stati implementati anche alcuni sistemi di di ausilio alla guida. Ma a parte questo, nulla di veramente nuovo si è visto alle porte del biscione.

In tanti si sarebbero aspettati anche un restyling esterno di Giulia e Stelvio, ma evidentemente per questo bisognerà attendere ancora un pò. Si spera che entro il 2021 venga implementata la tecnologia ibrida e micro-ibrida, ma al momento non ci sono informazioni certe. Sembra proprio che il marchio Alfa sia stato un pò trascurato ultimamente.

Il 2020 non sarà l'anno della svolta, ma quello di transizione probabilmente. Infatti con le rinnovate Stelvio e Giulia si spera che la Casa possa attutire le perdite e tirare un sospiro di sollievo. Inoltre a tutto questo va aggiunto anche che ad inizio 2020 la Giulietta sarà pensionata. Quindi i modelli che Alfa proporrà al pubblico saranno solo due: Giulia e Stelvio. Poca roba quindi. C'è anche la 4C, ma vista la tipologia di veicolo, questo modello copre una percentuale davvero irrisoria di mercato.

Ma quindi per il 2020 non c'è alcuna novità? Nessuno ha detto un "no", ma c'è un "dipende". Da cosa? Da come andranno gli affari nell'alleanza FCA-PSA e di conseguenza dai piani industriali che ne nasceranno. Se i due marchi dovessero raggiungere un accordo definitivo, già nella prima parte del 2020 potrebbe essere fatto il nuovo piano industriale.

Quindi, come già detto, il 2020 non vede grandi novità da parte di Alfa. La Tonale sarebbe pronta per fine anno, ma verrebbe commercializzata per il 2021. C'è il piano di accelerare per la produzione di un terzo suv più compatto, si chiamerebbe Brennero e sarebbe anche elettrico, ma non sarebbe lanciato prima del 2021-2022.

Il nuovo gruppo che sta per nascere però, nel caso in cui volesse dare una scossa alle vendite di Alfa Romeo, potrebbe iniziare a lanciare le vendite di nuovi modelli Alfa già alla fine del 2020. Tutto sta nel raggiungimento o meno di alcuni accordi.

Potrebbero ad esempio essere presentate le eredi di Giulietta e Mito. Due vetture importanti, di segmento B e C, che andrebbero ad offrire ai clienti la gamma adeguata per una giusta scelta. Ma ad ora queste sono tutte voci di corridoio. Per le voci ufficiali non rimane che attendere la presentazione del nuovo piano industriale che potrebbe arrivare già nella prima metà del 2020.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS