Skin ADV

Alfa Giulia GT rinasce. Questa volta elettrica.

giulia gt

Totem Automobili si è dedicata a questo meraviglioso progetto Alfa. Arriva in versione elettrica e con 518 CV

Totem Automobili ha deciso di dare nuova gloria ad un grande classico dell'automobilismo italiano, con l'intento di rimetterlo su strada già dal 2020. Stiamo parlando dell'Alfa Romeo Giulia GT, che però si adegua ai tempi che corrono e quindi arriva in versione elettrica e con una carrozzeria in fibra di carbonio.

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26 — Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

L'azienda veneta, Totem appunto, fondata dal designer Riccardo Quaggio, vuole riportare in vita la grande GT che fu disegnata da Bertone e che venne prodotta dal 1963 fino al 1975, ma del progetto iniziale ne rimarrà completamente inalterato solo il 10%. La nuova versione, che potremmo tranquillamente definire 2.0 sarà presentata a luglio 2020 al Festival of Speed di Goodwood.

Secondo il nuovo progetto di Totem Automobili la nuova versione avrà un telaio rinforzato e la carrozzeria sarà in fibra di carbonio in modo da poter contenere i pesi. I parafanghi saranno più sporgenti, più larghi di 18 cm infatti e avrà cerchi in lega in alluminio forgiato da 17" dal design simile a quello della 33 stradale.

Stando alle prime immagini si può intuire che mancherà l'iconico scalino caratteristico delle vecchia Giulia GT.
Sospensioni rinnovate, ovviamente al passo con i tempi. McPherson per l'avantreno e Multilink per le ruote posteriori invece. Il sistema di ammortizzazione è a cura dello specialista Bilstein, ma sembra ci sia in programma la possibilità di rendere disponibili anche quelli a controllo elettronico o ad aria.

Ovviamente rivisti in chiave moderna anche gli interni, dove sarà comunque riconoscibile il richiamo alla plancia della Giulia GT del 1967.
Mancheranno però le lancette del contagiri e del tachimetro. Strumentazione rimpiazzata da due schermi: un monitor nella consolle e l'altro sul lato passeggero in modo che anche chi è in viaggio accanto al guidatore possa controllare velocità, giri motore e altri dati di navigazione..

La vera rivoluzione di quest'auto avviene però sotto al cofano. Il motore è la vera novità. Infatti non ci sarà più il celebre 4 cilindri bialbero da 1.3 litri o 2.0 litri. Ci sarà invece un motore elettrico che spingerà l'auto con ben 518 CV posizionato sulle ruote posteriori. Grazie al ridottissimo peso, 1.350 kg, la nuova Giulia Gt avrà uno scatto fulminante. Sarà in grado di fare 0-100 km/h in appena 3 secondi. Saranno poi ottimizzati anche i sistemi di gestione della guida, dall'uso quotidiano alle prestazioni più estreme.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Investous

Scopri la semplicità della piattaforma
WEBTRADER di Investous!

Inizia a fare trading con un conto demo gratuito da 100.000$

Ora puoi fare trading sui CFD e nel forex con spread competitivi una leva fino a 1:400*

DEMO GRATUITO