Borsainside.com

Scadenza RC auto, patenti e revisioni: sospensione dei pagamenti del decreto Cura Italia

Scadenza RC auto, patenti e revisioni: sospensione dei pagamenti del decreto Cura Italia

Il Governo italiano ha varato il Decreto Cura Italia per far fronte alle esigenze ed ai problemi dovuti al Coronavirus che sta mettendo in ginocchio l'economia della nazione. Rinviati alcuni pagamenti.

In questo momento in Italia la situazione è veramente complicata. Gli effetti della pandemia dovuta al Coronavirus si stanno facendo veramente pesanti e stanno dando un duro colpo all'economia del Paese (anche se non siamo i soli in questo caso). Il 2 marzo era stato emanato un decreto che prevedeva la sospesione dei pagamenti del premio RC Auto per i residenti dei primi 11 comuni che si trovavano nella zona rossa.

In quella zona risultano immatricolate 32.594 vetture, stando ai dati ACI. I titolari di queste vetture qualora avessero il rinnovo della polizza nel periodo che va dal 21 febbraio al 30 aprile possono posticipare il pagamento con la possibilità di effettuarlo in soluzione unica entro un mese dalla fine del periodo di sospensione.

Ma ora c'è una novità: c'è la possibilità che questa soluzione possa essere estesa su tutto il territorio nazionale, visto che al momento l'intero Paese è dichiarato zona rossa. Il Governo sta decidendo il da farsi per capire se estentere o meno questa condizione a tutti i veicoli immatricolati in Italia. Contando solo le vetture, in Italia ci sono 39 milioni di veicoli. Secondo le statistiche, le polizze con scadenza prevista tra il 21 febbraio ed il 30 aprile dovrebbero ammontare a circa il 20,5% del totale, quindi circa 7,9 milioni di auto.

Ovviamente, anche con l'entrata in vigore della sospensione dei pagamenti, la copertura assicurativa del veicolo rimane attiva. Al momento si sta studiando su come riuscire a rendere operativo il provvedimento e come poter usufruire di questa opportunità. Da chiarire, tra le altre cose, se si dovrà fare esplicita richiesta o se sarà un provvedimento che scatterà in automatico allungando il periodo di validità della polizza dopo la scadenza.

Le compagnie assicurative in questi giorni si stanno adoperando per cercare di trovare un modo per allungare il periodo di tolleranza classico dei 15 giorni dopo la scadenza che è già previsto dalla Legge. Quest'estensione potrebbe essere valida solo per l'RC base, con la possibilità che perdano di validità le garanzie accessorie, salvo che non si decida di pagare il premio. 

Chi invece è alle prese con una prima immatricolazione non potrà trarre beneficio da questo provvedimento. 

Congelamento scadenze revisioni e patenti
Sempre in vista dell'emergenza nazionale, nel decreto Cura Italia prevede anche il congelamento per le scadenze delle revisioni e delle patenti: "è autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli che entro il 31 luglio dovranno essere sottoposti a revisione o a visita e prova in seguito alla modifica delle caratteristiche tecniche".

Nello stesso provvedimento il Governo ha deciso di far slittare automaticamente al 31 agosto la validità delle patenti scadute o che scadranno in un periodo successivo all'entrata in vigore del decreto (ovvero il 17 marzo 2020). "Si tratta di una misura che ha la funzione di evitare l'aggregazione di persone negli spazi degli uffici aperti al pubblico che non consentono di rispettare agevolmente un'adeguata distanza interpersonale, con l'effetto di ridurre l'esposizione al rischio di contagio"- questo è quanto si legge nella relazione d'accompagnamento del nuovo decreto. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS