Skin ADV

Coronavirus: meccanici e gommisti rimarranno aperti per le emergenze

Coronavirus: Meccanici e gommisti rimarranno aperti per le emergenze

Durante l'emergenza coronavirus i meccanici e i gommisti rimarranno aperti. Ma solo per i casi urgenti, per consentire a tutti di poter usare la vettura. Rimandate riparazioni non importanti

In questo momento di emergenza nazionale con i provvedimenti presi dal Governo le concessionarie auto rimarranno chiuse fino al 25 marzo, di conseguenza ogni attività di vendita e consulenza è sospesa o può, al massimo, essere gestita a distanza grazie alla tecnologia di cui, per fortuna, disponiamo ai giorni nostri.

Per quanto concerne invece i vari centri assistenza, le autofficine e i gommisti, sono state varate differenti norme. I Decreti lanciati dal Governo hanno ovviamente come obbiettivo il circoscrivere e limitare al massimo la diffusione del coronavirus ed impongono quindi forti restrizioni e divieti alla circolazione. Motivo per cui i vari spostamenti che noi tutti facciamo devono essere motivati da valide ragioni, calissificabili in queste categorie che il Governo ha stilato: stiuazioni di necessità, esigenze di lavoro, rientro a casa, motivi di salute.

Le varie categorie lavorative che sono obbiligate a lavorare e quindi a spostarsi, ma anche chiunque si muova anche solo per andare a fare la spesa, potrebbè però essere vittima di un guasto alla propria vettura. Le situazioni di difficoltà connesse ad un'auto, come sappiamo, sono davvero tante ed ovviamente di conseguenza si presenta la necessità di doversi recare in un'officina per trovare una soluzione. Per questo motivo meccanici e gommisti fanno parte della categoria delle prestazioni improrogabili che devono essere garantite al cittadino. Ovviamente devono essere prese le adeguate precauzioni per garantire il massimo della sicurezza.

Le officine ed i punti vendita ricambi che in questi giorni difficili offrono il loro supporto a noi tutti sono davvero tante ed il loro contributo è fondamentale per chi deve effettuare spostamenti e riparazioni urgenti. Ovviamente è altamente consigliato rimandare tutto ciò che non è urgente per evitare ogni tipo di spostamento superfluo e contatti a rischio. Stesso concetto vale per i gommisti. Assogomma e Federponeus dicono: "L'attività del gommista è cotituita da due sfere diverse: una tipo professionale/artigianale, l'altra di natura commerciale. Il decreto chiarisce come le attività professionali siano soggette al rispetto di alcune raccomandazioni: ciò fa intendere che esse non siano sospese, e poichè la parte preponderante dell'attività di gommista è di natura artigianale, può essere esercitata e non deve osservare la sospensione".

I rappresentanti dei gommisti ritengono che dovrebbe essere ammessa anche la parte commerciale. Gli stessi Ministeri di competenza confermano che l'interpretazione della norma da parte dei gommisti è corretta. 

In definitiva, sia meccanici che gommisti rimarranno aperti, solo per far fronte a situazioni di emergenza, quali le riparazioni urgenti, senza le quali l'auto non è in grado di procedere o di farlo in totale sicurezza.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS