Skin ADV

Bonus bici e monopattino fino a 500 euro

Bonus bici e monopattino fino a 500 euro

Bonus fino a massimo 500 euro per tutti per l'acquisto di bici e monopattini. Vediamo come funziona

Inizia a prendere forma il bonus per acquistare biciclette e monopattini, sia elettrici che non. Sembra che dai 200 euro previsti inizialmente si sia arrivati ad un massimo di 500 euro senza alcun limite di reddito. Il bonus non è previsto per tutta la popolazione ma solo per coloro che risultano residenti in città con oltre 50mila abitanti.

È stato annunciato dalla ministra De Micheli alla Commissione Trasporti della Camera.

Bonus fino a 500 euro per bici e monopattini
Il bonus ha lo scopo di incentivare la mobilità alternativa al fine di evitare il congestionamento urbano e sarà così caratterizzato:

  • potranno usufruirne solo i residenti in città con più di 50mila abitanti (è probabile che venga abbassato a 45 mila)
  • raggiungerà massimo 500 euro, il 70% della spesa totale per l'acquisto del mezzo. Quindi acquistando, per esempio, una bici di 300 euro, si riceverà un bonus da 210 euro. Per una bici o un monopattino da 700 euro sarà previsto un bonus di 490 euro.
  • il bonus sarà utilizzabile sia per bici classiche che elettriche, per monopattini, hoverboard, segway e monowheel
  • è accessibile a tutti, quindi non sarà collegato ad alcun paramentro come ad esempio il reddito. Verrà erogato a tutti coloro che ne faranno richiesta
  • sarà disponibile dal 18 maggio 2020

A quanto ammonta il bonus
Come già accennato in precedenza il bonus coprirà il 65-70% del valore d'acquisto del mezzo, fino ad un massimo di 500 euro di bonus. Probabilmente ci sarà anche un utilizzo retroattivo per gli acquisti fatti dal 4 maggio in poi. Al momento ci sono a disposizione circa 120-125 milioni, con la possibilità successivamente di rifinanziare l'iniziativa.

Come funziona
I dettagli del provvedimento sono ancora in fase di definizione. Probabilemente i beneficiari del provvedimento dovrebbero essere corretti fino ai residenti in città di almeno 45mila abitanti, al fine di non escludere alcune importanti città che sono anche capoluoghi.
Per l'erogazione del bonus sono previste due alternative

  1. gli acquirenti pagano i mezzi per intero ai commercianti e poi caricheranno gli scontrini e le fatture su una piattaforma elettronica per ricevere il rimborso. 
  2. si potrà lasciare al commerciante l'onere della pratica. Quindi in questo modo il mezzo verrebbe acquistata a prezzo scontato dal cliente, poi gli esercenti dovrebbero caricare sulla piattaforma i documenti di vendita per ottenere il rimborso della somma a carico dello Stato. 

Possibile estensione a tutti
Qualcuno ha fatto presente che "la misura va nella direzione giusta, ma non sarebbe corretto escludere gli abitanti delle città più piccole. Inoltre i rivenditori di due ruote privi di punti vendita nelle grandi città subirebbero un'ingiusta concorrenza sleale". È stata quindi avanzata la proposta di estendere il bonus a tutti , magari riconoscendolo al nucleo familiare.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS