Borsainside.com

Aumentano le richieste per la conversione delle auto termiche in elettriche

Aumentano le richieste per la conversione delle auto termiche in elettriche

Il mondo punta alla conversione della mobilità in una del tutto ecologica. La Francia sfrutta Retrofit: ecco cosa prevede

Negli ultimi anni la richiesta di auto elettriche è cresciuta notevolmente in Europa e nel resto del mondo. Ogni produttore, infatti, ha inserito all'interno della proprio gamma almeno un modello "a zero emissioni". Le aspettative sono quelle di arrivare a un aumento della vendita di questi veicoli, in modo da convertire la mobilità in una del tutto ecologica.

In Francia sta già dilagando un nuovo fenomeno che consente la trasformazione di auto con motorizzazione a benzina o a diesel, in auto elettriche. Tutto ciò è possibile grazie all'utilizzo di specifici kit di conversione.

Al momento sembra che l'iniziativa stia avendo un enorme successo e le richieste di conversione stanno aumentando. La normativa attuale del Paese consente di effetture la trasformazione da auto a benzina ad auto elettriche anche grazie a degli incentivi stanziati dallo Stato. Questi fondi hanno lo stesso scopo degli Ecobonus partiti in Italia il primo agosto, che sarebbero dovuti bastare per l'intero 2020 ma che sono stati già esauriti in pochi giorni.

L'obiettivo di questa iniziativa è quindi quello di migliorare la qualità dell'aria e rinnovare il parco circolante, che in Italia è uno dei più "vecchi". A partire dallo scorso 4 agosto, Macron ha esteso le agevolazioni anche alle auto 100% elettriche realizzate con Retrofit (nome dato al fenomeno) partendo da modelli a benzina o a diesel.

Di certo questa trasformazione fa sorgere ancora quache dubbio nei clienti per quanto riguarda l'affidabilità, ma rappresenta comunque un metodo valido per consentire la diffusione di auto a zero emissioni.

Il piano di incentivi di Macron consente di convertire la propria auto con una spesa minima di 3.000 euro al netto dei bonus, con tutti i vantaggi che ne conseguono.

Aymeric Libeau, presidente della Aire (Association francaise du Retrofit èlectrique) e titolare della Transition-One, l'azienda più importante del settore, ha affermato che la possibilità di conversione delle auto è stata autorizzata in Francia grazie a un decreto ministeriale entrato in vigore il 4 aprile 2020.

Il decreto "prevede il nuovo collaudo, l'emissione di una nuova carta di circolazione e la riclassificazione nella scala Crit'Air, che è alla base delle eventuali limitazioni alla circolazione e dello stesso bonus-malus fiscale". Inoltre Libeau aggiunge che l' "aggiornamento" delle auto già immatricolate è stato autorizzato dallo Stato con un decreto ministeriale del 13 marzo 2020, pubblicato poi sulla Gazzetta Ufficiale il 3 aprile 2020.

Secondo questo decreto, chi effettua l'aggiornamento può, in alcuni casi specifici, beneficiare di alcuni aiuti pubblici per un valore massimo di 5.000 euro.

Al fine di incentivare la trasformazione delle auto termiche in auto elettriche, la Transition-One ha organizzato un "tour dimostrativo" a Orleans, Annecy, Parigi, Lyon, Nizze, Cannes e Frejus, spingendo in particolare sulla conversione della Fiat 500.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS