Borsainside.com

Motori diesel: efficienza migliorata al 50%

Motori diesel: efficienza migliorata al 50%

Bosch e Weichai realizzano un nuovo motore diesel che alza gli standard esistenti finora. Un progetto da ben 30 miliardi di yuan

Grazie ad una collaborazione strategica iniziata nel 2003, Bosch e Weichai Power, quest'ultimo è il maggiore produttore cinese di motori per camion e veicoli commerciali, sono riuscite a raggiungere un importantissimo risultato: hanno aumentato l'efficienza dei propulsori a gasolio di bel 4 punti percentuali e questo sta a significare che hanno raggiunto il valore record del 50%. Al momento i motori a gasolio per mezzi pesanti raggiungono mediamente un valore del 46%. Il traguardo raggiunto da Bosch e Weichai alza, quindi, l'asticella.

"Abbiamo raggiunto insieme un nuovo traguardo, anche se il motore diesel ha quasi 130 anni, il suo sviluppo continua", ha detto Volkmar Denner, CEO del Gruppo Bosch. Il consistente aumento di efficienza, ovvero il rapporto tra totale dell'energia contenuta nel gasolio e la quantità di energia utilizzata per eseguire lavoro utile, dimostra che il motore diesel sarà la scelta preferita anche per il prossimo futuro, almeno per quanto riguarda i veicoli commerciali e veicoli che devono trasportare carichi pesanti per lunghe distanze. 

Grazie al proprio know-how tecnologico, Bosch ha dato il proprio contributo in questo progetto, partendo dall'applicazione del sistema Common Rail con pressione di iniezione di 2.500 bar al motore diesel a 6 cilindri da 12,9 litri. Supporto fondamentale per poter garantire un iniziezione di carburante efficiente e per creare un propulsore che rimanesse conforme agli standard sulle emissioni China VI. Le caratteristiche dell'iniziezione consentono di poter ottimizzare le la combustione ed ottenere così prestazioni più elevate del motore. Il sistema può durare, a seconda dell'esigenza, fino a 1,6 milioni di chilometri ed è stato progettato per poter funzionare anche con motori elettrificati con sistemi ibridi. 

La collaborazione tra Bosch e Wichai non si ferma solo al diesel, ma si estende anche in altro, come le fuel cell e i sistemi di assistenza alla guida ed entrambe hanno in comune lo stesso obiettivo: poter rendere i veicoli commerciali più puliti per l'ambiente, sicuri ed più intelligenti. Ma la loro collaborazione continua anche in altri settori, va ben oltre la tecnologia dei veicoli, raggiungendo il settore dell'industry 4.0, della connettività e la digitalizzazione delle fabbriche. In Cina, come anche nel resto del mondo, Bosch punta a rendere il trasporto il più rispettoso possibile delle risorse, inseguendo una mobilità neutra.

Bosch mantiene un approccio aperto a tutte le soluzioni tecnologiche in merito al futuro dei sistemi di propulsione. L'azienda punta a diventare il leader del mercato dell'elettromobilità con veicoli alimentati a batteria e fuel cell. E anche se è corretto poter dire che i veicoli elettrici o fuel cell sono climaticamente neutri se la ricarica o l'idrogeno sono ricavati da fonti rinnovabili, Bosch continua comunque i suoi studi per migliorare i motori a combustione per raggiungere livelli di efficienza sempre maggiore e permettere di avere un impatto minore sull'ambiente. 

Secondo Bosch, circa un terzo di tutti i veicoli di nuova immatricolazione nel mondo saranno esclusivamente elettrici entro il 2030. La restante parte, invece, sarà ancora alimentata da motori a combustione, molti dei quali elettrificati.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS