Le auto elettriche si evolveranno grazie alla tecnologia a idrogeno

Le auto elettriche si evolverano grazie alla tecnologia a idrogeno

Con la tecnologia a idrogeno si potranno risolvere alcuni limiti delle auto elettriche, facendo combinare le due tecnologie.

Le vetture fuel cell, ovvero quelle in grado di convertire l'idrogeno in energia elettrica, sono state presentate ad inizio secolo, ma nonostante ciò non hanno mai preso piede a causa, principalmente, delle mancate infrastrutture per il rifornimento. Ma nonostante tutto la ricerca in questo settore continua e c'è ancora chi pensa che le vetture con fuel cell abbiano un futuro.

Effettivamente, come sottolineato dagli esperti, tra le alternative di propulsione per le auto, solo quella elettrica produce zero emissioni. Un problema che da sempre accompagna questo tipo di vetture è l'autonomia, che dà una certa ansia al possessore, ma per fortuna sembra che questo problema sia stato parzialente risolto, sia grazie all'autonomia prolungata delle batterie sia grazie all'installazione di più colonnine di ricarica, anche in autostrada. Il problema che resta ancora da risolvere è quello delle tempistiche del rifornimento di energia.

Proprio per questa ragione si pensa al fuel cell (FCEV), detto anche pila a combustibile, come soluzione da affiancare alle tradizionali batterie per alimentare le odierne auto elettriche. Il funzionamento consiste nel combinare il gas idrogeno con l'ossigeno presente nell'aria, generando così energia elettrica con l'emissione di semplice vapore acqueo. Le vetture fuel cell possono essere ricaricate facilmente con idrogeno, oppure, in alternativa, si può utilizzare il reformer, che sarebbe un componente in grado di "ricaricare" idrogeno grazie ad un idrocarburo. Con entrambe le soluzioni le auto fuel cell potrebbero avere un'ottima velocità di rifornimento, risolvendo quindi quest'aspetto ostico per le auto elettriche.

Il serbatoio delle auto elettriche si riempie in modo molto simile a quello delle auto a GPL. La Commissione Europea sembra stia puntando tanto su questa tecnologia, sperando possa avvenire un cambiamento sostanzioso entro il 2050. L'obbiettivo è quello di riuscire a portare le auto elettriche ad un utilizzo urbano, adatte per i piccoli spostamenti di ogni giorno, invece quelle ad idrogeno per accompagnarci nei lunghi spostamenti di un viaggio.

Affinchè ciò si possa avverare nella realtà, è necessario che vengano installate le pompe ad idrogeno, del tutto assenti al momento e la cui installazione costa più o meno come una tradizionale colonnina di ricarica.  Ma al momento non c'è un piano che ne preveda l'installazione, appunto, mentre per quelle di ricarica elettrica si sta procedendo.

Attualmente Bosch, che come al solito si distingue per la sua attiva partecipazione alla realizzazione di progetti all'avanguardia, sta collaborando con alcune aziende per creare una piccola flotta di camion fuel cell che si potranno vedere sul mercato a partire dal 2022/2023. L'azienda afferma che i mezzi pesanti producano molta meno anidride carbonica se alimentati con celle a combustibile, rispetto a quelli alimentati solo a batteria ( prendendo in considerazione le emissioni di CO2 relative alla produzione, al funzionamento e allo smaltimento).

L'Hydrogen Council (l'iniziativa globale che promuove l'utilizzo dell'idrogeno) ritiene che la tecnologia a idrogeno possa diventare molto competitiva nei prossimi dieci anni, ma ovviamente per far si che ciò avvenga è necessario che ci sia la volontà politica e che vengano fatti importanti investimenti nel settore. In attesa degli sviluppi della tecnologia ad idrogeno intanto Bosch dichiara che entro il 2030 un veicolo su tre sarà elettrico.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS