RC auto, calano i costi grazie al Covid-19

RC auto, calano i costi grazie al Covid-19

Nel 2021 i premi RC auto diminuiranno in seguito alla forte diminuzione dei sinistri verificatisi nel 2020 "grazie" all'emergenza coronavirus.Vediamo i dati

Per gli automobilisti italiani con l'arrivo del 2021 arrivano anche delle buone notizie. Sulla base dei dati raccolti tramite l'osservatorio RC auto di Facile.it, nel 2021 le polizze che subiranno un peggioramento della classe di merito saranno sostanzialmente di meno rispetto al 2020 che abbiamo appena messo da parte. Prendendo in considerazione 640 mila preventivi di rinnovo effettuati nel mese di dicembre, 70 mila automobilisti in seguito ad un sinistro con colpa peggioreranno la loro classe di merito bonus-malus (uno dei parametri principali per il calcolo del premio finale).

RC auto: sinistri diminuiti "grazie" al Covid
Nel 2020, nonostante sia stato un anno funesto e tormentato, come effetto collaterale(ma positivo) a tutti gli eventi che abbiamo vissuto si è verificato un forte calo degli incidenti rispetto all'anno precedente: -40,5%.
Almeno per questo possiamo dire "grazie" al Covid-19. L'emergenza coronavirus che ha portato ai vari lokdown totali e parziali durante l'anno, ha ridotto di tanto la circolazione dei veicoli e di conseguenza sono diminuiti in maniera esponenziale gli incidenti stradali. Si può quindi considerare un effetto diretto della pandemia e che ci si augura di non veder ripetuto. 

Un'altro dato positivo che emerge dall'indagine è il calo dei premi. In base ai calcoli, infatti, in assenza di un peggioramento della classe di merito, quindi di sinistri con colpa, mediamente il valore del premio dovrebbe subire una diminuzione intorno al 12,03% rispetto a dicembre del 2019, attestandosi su una media di 471,65 euro (costo medio).

Gli automobilisti più indisciplinati
Sono interessanti le statistiche che emergono riguardo alle tipologie degli automobilisti più coinvolte in sinistri. La percentuale dei guidatori che subiranno un peggioramento della propria classe di merito è il 2,21% del totale. Nel 2020 gli uomini sono stati più disciplinati delle donne. Infatti questi sono il 2,06% del totale, contro una 2,47% di percentuale femminile. 
Dato favorevole anche per i giovani nel confronto con gli anziani. I giovani (under 21) coinvolti in un sinistro sono l'1,84% a fronte di un 2,99% che vede coinvolto gli over 65. 
Dato negativo, nelle categorie professionali, per i pensionati (come prevedibile), che ricoprono il 2,87% dei casi, gli artigiani al 2,34 e gli agenti di commercio al 2,32%. 
Dato positivo invece per quanto riguarda gli imprenditori, con l'1,98% e gli studenti con 1,66% e ancor più basso per gli appartenenti alle forze dell'ordine, 1,43%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS