Borsainside.com

Lucid Motors lancia la sfida a Tesla e si quota in borsa senza ancora aver venduto un'auto

Lucid Motors, lancia la sfida a Tesla e si quota in borsa senza ancora aver venduto un'auto

La casa prova a lanciarsi in borsa prima ancora di aver venduto il suo primo modello. Vediamo cosa è Lucid Motors e cosa sta succedendo

Per tutti coloro che ancora dovessero avere dubbi sulla distanza che c'è tra finanza ed economia, beh, in borsa stiamo per assistere ad un vero e proprio "miracolo". L'artefice è Lucid Motors, una casa automobilistica che al momento non ha ancora consegnato alcuna vettura ma che, nonostante ciò, sta per iniziare la sua avvetura di società quotata in borsa a Wall Street.

Considerata come una delle rivali di Tesla, l'azienda è diretta da Peter Rowlinson che, manco a farlo apposta, è un ex ingegnere dell'azienda di Elon Musk.

Lucid Motors è anche il primo brand automotiv del settore elettrico ad avere il controllo nelle mani di un fondo sovrano saudita Pif (Public Investment Found), con un investimento di un miliardo avvenuto nel 2019 a condizione che la Casa produca auto anche nel Regno, vista la dichiarata volontà di diminuire la dipendenza dalle fonti petrolifere. Lo stesso fondo in passato aveva già investito su Tesla, partecipando al 5% del capitale, percentuale rivenduta poi nel 2020.

Lucid Motors: auto di lusso
Il brand Lucid Motors nasce nel 2007 a Newark, in California, grazie a Berdard Tse e Sam Weng. La strategia aziendale è quella di produrre auto di lusso ed il suo prodotto di punta è Lucid Air e dovrebbe costare circa 70mila dollari. Le prime vetture, stando alle informazioni rilasciate dall'azienda, dovrebbero entrare in produzione in primavera.

Ma la Lucid Air non dovrebbe essere l'unica auto prodotta dal marchio, in seguito dovrebbe iniziare la produzione della Dream Edition, la top di gamma con prezzo da top di gamma, infatti il costo dovrebbe essere di 169 mila dollari con 800 chilometri di autonomia dichiarata, mettendosi così "in pari" ai leader del mercato in questo momento, ovvero Tesla e Nio, che attualemente sono in grado di garantire un'autonomia di mille chilometri.

In programma c'è anche la produzione di altri modelli: Touring, a 87mila dollari, la Gran Touring a 131.500 dollari, la cui produzione è prevista tra il 2021 e il 2022.

Lucid Motors: quotazione in borsa
Nell'attesa che l'azienda inizi a vendere auto, Lucid Motors si è già mossa per essere quotata in borsa grazie ad una Special Purpose Acquisition Company (Spac). La Spac coinvolta per Lucid Motors è la Churchill Capital Corp. IV, fondata  e quotata lo scorso anno a New York ed è gestita da Michael Klein. Churchill Capital è riuscita a raccogliere 1,8 miliardi di dollari in una Oppo e nella scorsa estate le sue azioni hanno fatto un balzo da 10 a 33 dollari in poche settimane. 

Fonti di Bloomberg riferiscono che Lucid Motors dovrebbe essere valutata intorno ai 15 miliardi, anche se ancora le trattative sono in corso e nulla è garantito.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS