Apple Car: primi contatti con Nissan per l'auto di Cupertino

Apple Car: primi contatti con Nissan per l'auto di Cupertino

Sempre più le voci che girano intorno alla Apple Car. Spuntano dei colloqui con Nissan

A quanto sembera anche Nissan sarebbe entrata in contatto con Apple per la Apple Car. Stando a quanto dichiarato dal Financial Times, le due aziende avrebbe avuto dei primi contatti per la realizzazione della vettura a guida autonoma ed elettrica di cui si parla da tanto e che ultimamente vede sempre più voci rincorrersi a tal proposito. Nissan è uno dei marchi più avanzati nel settore delle auto elettriche e nella guida autonoma ed ha affermato di non essere interessata, al momento, ad essere assemblatore per conto terzi. "Non siamo in trattativa con Apple, tuttavia siamo sempre disponibili a esplorare collaborazioni e partnership per accelerare la trasformazione del settore".

Apple Car
Le prime voci riguardanti la vettura di Apple sono iniziate nel "lontano" 2010, e per un certo periodo il progetto sembrava essere stato abbandonato. Nel 2020 un colpo di reni: si ritorna a parlare della Apple Car e addirittura viene lanciata una data da parte degli analisti, il 2024. Ad oggi, quindi, il progetto sembra essere più concreto rispetto al passato.

Ex Tesla
A dare concretezza al progetto c'è una strategia di lungo termine di Apple, che infatti si sta muovendo da anni su più fronti nel mondo delle quattro ruote. Il primo terreno su cui l'azienda si muove è quello dei brevetti automobilistici. I più recenti sono emersi a gennaio e riguardano delle innovative interfaccia touch per i finestrini, nuovi sistemi di climatizazione e degli algoritmi di intelligenza artificiale. Il secondo campo da gioco su cui Apple si muove è quello sulle assunzioni specializzate nell'elettrico. Difatti sono stati assunti alcuni importanti nomi ex Tesla, come ad esempio Jonathan Sive, ingnegnere anche in BMW e Waymo ed anche gli ex vicepresidenti Stuart Bowers, Michael Schwekutsh e Steve MacManus. 

Marcia indietro di Hyundai
L'ultimo campo da gioco in cui Apple è impegnata è quello della ricerca dei partner per poter assemblare la sua nuova vettura e realizzarne i componenti, come la batteria che, si dice, dovrebbe sfruttare una tecnologia proprietaria all'avanguardia. Le prime voci che facevano presagire una certa concretezza riguardavano Hyundai. A gennaio scorso queste voci sembrava stessero prendendo forma. "Sappiamo che Apple sta parlando con diverse case automobilistiche a livello globale tra cui Hyundai. Abbiamo ricevuto richieste di potenziale collaborazione da diverse aziende". Queste le dichiarazioni di un portavoce della divisione auto. Ma ad ora nulla è stato detto di ufficiale.

Il versante giapponese
In questa gara di notizie che si rincorrono sono spuntati altri nomi, come Kia, controllata da Hyundai ma con stabilimenti negli usa e la maggior parte in Giappone. Poi sono spuntati anche i nomi di Nissan e anche di Honda, Mazda, Mitsubishi. Ma non esce nulla di ufficiale dal Sol Levante.

In Europa invece si parla chiaramento. Infatti il Ceo di Volkswagen, Herbert Diess ha dichiarato pubblicamente di non avere timori per la Apple Car: "L'industria automobilistica non è un classico settore tecnologico che puoi conquistare in un sol colpo. Apple non riuscira a padroneggiarlo dall'oggi al domani". Il manager ha poi elogiato le grandi doti di Apple nel settore tecnologico, aggiungendo poi "Ma comunque non siamo preoccupati"

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS