La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in ribasso

Un laptop mostra un grafico

Le perdite sono state però moderate rispetto a quelle subite venerdì scorso. Il Nikkei ha perso l’1,3% a 14.500,55  punti ed il Topix l’1,4% a 1.392,71 punti. Era da due anni che il Topix non chiudeva al di sotto della soglia dei 1.400 punti. Sul mercato azionario giapponese hanno continuato a pesare i timori legati alle prospettive dell’economia statunitense. Venerdì scorso il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che il tasso di disoccupazione (Unemployment Rate) è balzato a dicembre dal 4,7% al 5%.

Gli investitori temono ora sempre più che gli USA, il principale partner commerciale del Giappone, possano entrare in un periodo di recessione. Tra i titoli degli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso l’1,2%, Honda (JP3854600008) lo 0,8%, Nintendo (JP3756600007) il 5,7% e Sharp (JP3359600008) il 3%. Bene controtendenza Sony (JP3435000009): +0,7% a ¥5.830. Time Warner (US8873171057) ha comunicato l’intenzione di abbandonare nei video ad alta definizione il formato HD DVD in favore del supporto esclusivo al Blu-ray Disc dell’azienda giapponese.

Bene anche Fast Retailing (JP3802300008): +3,1% a ¥8.050. L’impresa che controlla Uniqlo, la principale catena d’abbigliamento del Giappone, ha annunciato che le sue vendite nei centri aperti da almeno un anno (same store sales) sono aumentate a dicembre del 6,4%.

Le ultime news su News

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.