Borsainside.com

Monitor portatili: i modelli più diffusi e più comodi grazie alla USB-C

Monitor portatili: i modelli più diffusi e più comodi grazie alla USB-C

I monitor portatili sono sempre più usati, soprattutto per lavoro, anche grazie ad un unico cavo USB-C per il segnale e l'alimentazione.

Ormai sono tanti gli utenti che, soprattutto per motivi professionali, utilizzano due monitor per pc anzichè soltanto uno. E' innegabile che avere due monitor al posto di uno porta grossi vantaggi a chi ci lavora, infatti si può tranquillamente lavorare su un programma su uno schermo e usare l'altro come desktop o riferimento per alcune modifiche ad alcune pagine web ad esempio. Ma gli utilizzi con cui sfruttare il doppio monitor sono davvero tanti.



Qualora si volesse utilizzare un monitor portatile, sono molteplici i prodotti su cui ci si può orientare. Funzionano tramite una semplice porta USB Type-C, la classica USB-C con cui ricarichiamo i nostri smartphone e si possono tranquillamente collegare ai nostri notebook. Un grande vantaggio dei monitor portatili USB-C è che questi non hanno bisogno di alimentazione esterna, ma è sufficiente collegarli semplicemente con il cavo USB-C al nostro notebook. Tramite un unico cavo, quindi, che connette il monitor ad notebook, si trasmette sia il segnale video che la corrente di alimentazione.



Tra i monitor portatili più utilizzati c'è quello di Asus. L'Asus ZenScreen MB16AC da 15,6 pollici, offre una superficie del tutto simile a quella dei notebook più usati con una definizione Full HD 1080p.
Si tratta di un monitor fornito di pannello IPS con un tempo di risposta di 5 ms, rapporto di contrasto 800:1 e una luminosità massima di 250cd/. E' dotato di tecnologia anti-flickering e per la salvaguardia dei nostri occhi è in grado di ridurre al minimo la luce blu emessa.
Il diplay è in grado di riconoscere automaticamente l'orientamento verticale o orizzontale adattandone così la schermata.
L'Asus MB16AC è spesso solo 8mm e pesa solo 780grammi.
Per i più esigenti e "comodi" c'è anche la variante con batteria incorporata che garantisce fino a 4 ore di autonomia ed il modello si chiama MB16AP.

Ottima alternativa è il monitor AOC l1601FWUX sempre da 15,6 pollici che ha un buon rapporto qualità-prezzo.
Anche questo con una risoluzione Full HD a 1080p, con rapporto di contrasto 700:1 e luminosità 220cd/m².
Anche l'AOC come l'Asus ha un pannello IPS in grado di riconoscere automaticamente l'orientamento orizzontale o verticale ed inoltre è fornito di una base utilizzabile sia come stand nel momento di utilizzo che come cover quando il display non è utilizzato.
Qui lo spessore è di 8,5mm per un peso di 800grammi.

Se invece volete qualcosa di leggermente più compatto c'è il monitor HP Elite S14 che sfrutta una diagonale da 14 pollici su uno schermo IPS LED con un contrasto 700:1 con luminosità 220cd/m² ed un tempo di risposta di 5 ms.
Parliamo di un display di 9mm di spessore per circa 1 chilo di peso ed ha un supporto magnetico che funge da base e da cover quando spento.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS