Borsainside.com

I pericoli dei software che riconoscono le emozioni, ancora troppo acerbi

I pericoli dei software che riconoscono le emozioni, ancora troppo acerbi

Il riconoscimento emotivo tramite l'utilizzo della tecnologia non ha ancora base scientifica e potrebbe essere pericoloso.

Il riconoscimento automatico delle emozioni sarebbe bene evitarlo per ora. Perchè non ci sono ancora solide basi scientifiche sull'argomento e su quanto sia affidabile questo sistema. Inoltre ci sono anche molti dubbi sul fatto che sia davvero in grado di interpretare correttamente le emozioni che un soggetto sta provando, addirittura ci sono anche dubbi che sia in grado di riconoscere il soggetto stesso.

L'istituto Al Now nel rapporto annuale ha spiegato che ci ritroviamo in un momento di forte crescita del mercato del riconoscimento emotivo. Si parla, infatti, di un giro d'affari da 20 miliardi di dollari in tutto il mondo e continua a crescere molto rapidamente. Ma precisa che ancora non c'è alcun fondamento scientifico e che ci sono ancora una serie di rischi che orbitano attorno a questo mondo.

L'impiego di questa tecnologia si sta diffondendo sempre più, ad esempio viene utilizzata nei percorsi di selezione del personale per poter fare un colloquio ed avere una valutazione del candidato durante l'intervista, oppure per gli interrogatori su sospetti criminali, una macchina della verità 2.0 in pratica, ma questa tecnologia viene anche impiegata nel settore dei videogame o, ancora più importante, nel settore delle auto a guida autonoma, in cui il sistema dovrebbe comprendere quando un guidatore è arrabbiato (riducendo la velocità massima del veicolo) o ha colpi di sonno.

"La diffusione della tecnologica algoritmica sui posti di lavoro sta aumentando l'asimmetria di potere fra lavoratori e datori di lavoro, l'AI rischia non solo di colpire chi guadagna di meno ma anche di ridurre salari, sicurezza sul lavoro e altre tutele per chi ne avrebbe più bisogno" è spiegato nel rapporto.

Il riconoscimento emotivo poi, non solo non ha basi scientifiche, ma aumenterebbe la disparità e i pregiudizi etnici in genere. Premierebbe o penalizzerebbe i soggetti non in base a criteri oggettivi e universali, ma in base agli algoritmi dei programmatori che hanno inserito nel sistema, sulla base della loro logica. Queste e altre valutazioni compongono un argomento enorme sulla questione che potrebbe incidere sulla qualità delle democrazie e della giustizia sociale.

Secondo Al Now i legislatori dovrebbero dunque limitare l'uso del riconoscimento facciale in quanto troppo inaffidabile e complicato per un "semplice" macchinario comprendere e interpretare le emozioni provate da ogni singolo individuo. Conclusione, questa, a cui è giunta l'Association Psychological Science che per due anni ha condotto studi nel settore giungendo alla conclusione che per ora una macchina non è in grado di svolgere questa funzione in modo affidabile.

Ovviamente il tema del riconoscimento emotivo si lega direttamente con quello del riconoscimento facciale, che tra l'altro, al momento è fuori controllo, se non per qualche legge o normativa sparsa qua e la e contrastanti tra loro.
Inoltre si parla anche di eventuali ripercussioni ambientali di tali sistemi, perchè ovviamente avranno bisogno di grandi energie per essere sviluppati da parte delle aziende.

"I continui investimenti nell'AI e nel suo sviluppo presentano profonde implicazioni in settori molto diversi che spaziano dai cambiamenti climatici ai diritti sulla salute fino al futuro delle disuguaglianze geopolitiche nel Sud del mondo" è scritto nel rapporto.

Occorre quindi, quanto prima, aprire un dibattito sulle conseguenze di questo sistema, sulla sfera della libertà dei cittadini. E' troppo presto per servirsi di queste tecnologie e cioè potrebbe innescare dinamiche incresciose che potrebbero veder "vittima" chiunque.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS