Borsainside.com

Come evitare di prendere dei virus con gli smartphone Android

Come evitare di prendere dei virus con gli smartphone Android

Purtroppo con alcune app poco affidabili rischiamo di infettare e rovinare il nostro smartphone. Ecco alcuni suggerimenti per evitare che avvenga

L'anno che abbiamo appena salutato per dare il benvenuto al 2020 è stato un anno di successi per i virus e ovviamente soprattutto lo è stato per chi li sviluppa e li usa, sfruttando la vulnerabilità degli smartphone, ma spesso anche l'imprudenza degli utenti, per poter appropriarsi di dati, soldi, ma anche per fare attacchi di massa alle aziende.

E con molte probabilità anche il 2020, purtroppo, non sarà "deludente" dal punto di vista degli hacker, perchè sia la vulnerabilità dei telefoni che l'imprudenza degli utenti, non miglioreranno. Ma se dal punto di vista della vulnerabilità dei device noi possiamo farci praticamente niente e possiamo affidarci solo a Google ed ai produttori di smartphone, per l'imprudenza dobbiamo impegnarci maggiormente per ridurre i rischi.
La maggior parte dei virus che viaggiano su Android possono essere tranquillamente evitati se gli utenti seguissero alcune regole base della sicurezza informatica che servono a garantire la "buona salute" dei nostri smartphone. Non sono tante e tantomento sono complicate da mettere in pratica.

Il primo suggerimento, anzi, regola che bisognerebbe suiguire è quello di non scaricare app da store di terze parti. Le app contaminate con i virus più pericolosi, quasi mai si trivano sul Play Store. In genere questo tipo di app secondarie vengono scaricate sotto forma di file APK o in alcuni casi vengono scambiate tra gli utenti. Tra i buoni propositi del 2020 metteteci quello di smettere di scaricare app da store di terze parti. A parte alcuni casi più unici che rari, non ci sono store alternativi che sottopongono le app a controlli antivirus.

Ciò non garantisce che il Play Store sia un posto sicuro al 100% però. Nel 2019 ci sono stati decine di casi di app contaminate da virus che hanno passato il controllo antivirus di Google che evidentemente a volte si rivela insufficiente. La questione principale è basata sulla monetizzazione delle app. Ovvero, spesso possiamo usufruire dell'app gratuitamente ma poi all'interno, in cambio, troviamo delle pubblicità. In alcuni casi i banner pubblicitari sono fasulli e cliccandoci sopra si rischia di essere infettati dal virus. Quindi per fare si che ciò non accada dovreste sempre imformarvi sulla serietà dello sviluppatore, leggere le recensioni dell'app e sarebbe anche consigliabile installare un antivirus.

Tornando al discorso di non scaricare app da store di terze parti, tra i pochi affidabili c'è F-Droid. Uno store per app open source che non hanno bisogno di banner pubblicitari, ma che comunque per evitare ogn i problema vengono applicati dei filtri antiviru rigorosissimi.

Ma la regola fondamentale più efficace di tutte è una, la più semplice: se l'app non vi serve veramente non scaricatela. Ok, Facebook non è necessario, ma vero anche che tutti ce l'hanno ed è garantito. Ma è necessario veramente avere FaceApp sul vostro telefono? Ok anche Instagram, per esempio, ma è necessario installare altre app che servono a creare i filtri per le foto? Ricordate: meno app scaricate meno rischi correte di contrarre un virus.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS