Borsainside.com

Coronavirus: come disinfettare i nostri smartphone e accessori hi-tech

Coronavirus: come disinfettare i nostri smartphone e accessori hi-tech

È importantissimo, soprattutto in questi giorni, disinfettare per bene tutti gli oggetti con cui vengono in contatto le nostre mani, quindi anche smartphone e altri accessori tech. Vediamo come farlo

In questo periodo dobbiamo rivolgere particolare attenzione all'igiene, motivo per cui, per evitare di spargere germi, è consigliabile lavarsi spesso le mani. Ma non è questa l'unica mossa da attuare, non dobbiamo dimenticare infatti di lavare gli oggetti che tocchiamo di più, sui quali si potrebbero annidare virus e batteri.

Secondo studi fatti, mediamente usiamo/tocchiamo lo smartphone circa 150 volte al giorno. Una media di circa una volta ogni 7 minuti. In questo periodo la raccomandazione è di lavarsi spesso le mani per almeno 20 secondi ogni volta e di non toccarsi il viso. 

Non dobbiamo dimenticare, però, che anche smartphone, auricolari, tablet e pc potrebbero essere sporchi, anche più delle nostre mani. Secondo uno studio del Time, gli smartphone potrebbero avere una quantità di batteri ben 10 volte superiore di quella presente sulla tavoletta del wc per via del fatto che solitamente lo poggiamo dappertutto, su superfici di ogni tipo. Nella maggior parte dei casi si tratta di batteri innocui che non causano problemi al corpo umano, ma in questo periodo non dimentichiamo che anche il virus potrebbe sopravvivere sulla superficie dello smartphone.

Ecco perchè ora come non mai, i nostri accessori hi-tech necessitano di essere puliti e disinfettati frequentemente. Lo smartphone, ma non solo, è uno degli oggetti che usiamo più frequentemente e ad ogni utilizzo ci mettiamo in contatto con germi e batteri. Quindi, per queste ragioni, gli esperti hanno dato alcuni consigli su alcuni accorgimenti da prendere, disinfettando lo smartphone e riducendo il rischio di veicolazione del Coronavirus. Il Covid-19 purtroppo è in grado di sopravvivere sulle superfici degli oggetti per alcuni giorni ed una corretta disinfezione permette di eliminarlo.

Gli smartphone principalmente (ma solo perchè li utilizziamo di più, ma anche tablet e pc) "possono essere un ricettacolo di tanti microrganismi, quindi anche del coronavirus. Meglio pulirli per bene ogni giorno" ha dichiarato Matteo Bassetti, direttore della clinica delle malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, nonchè presidente della Società italiana terapia anti-infettiva (Sita).

I medici disinfettano costantemente i propri strumenti di lavoro: "se si curano pazienti con germi multi-resistenti ci sono diverse precauzioni da prendere come usare i guanti, igienizzare le mani e non usare il telefono se non si sono igienizzate le mani, affinchè il dispositivo possa non essere contaminato", ha spiegato Massimo Andreoni, ordinario di malattie infettive dell'università di Tor Vergata di Roma.

Come pulire lo smartphone
Per disinfettare lo smartphone basta davvero poco. "Si può usare del comune detergente per vetri con un panno umido. L'alcol denaturato- aggiunge Bassetti - non è un disinfettante, ma un batteriostatico quindi non uccide i germi, li essicca temporaneamente. Se si vuole di può anche usare l'alcol etilico al 70%, elimina completamente i germi e possiamo di nuovo usare il nostro cellulare senza problemi"

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS