Borsainside.com

Come fare un buon backup

Come fare un buon backup

Come poter sfruttare al massimo il cloud per il nostro backup. Fare un buon backup è importantissimo, ci permette di non perdere i nostri file e di lavorare ovunque con qualsiasi dispositivo. Vediamo come fare

Fare un backup dei propri documenti, che siano essi foto di vacanze o importanti documenti di lavoro, è una procedura molto facile, ma che spessissimo viene snobbata o ignorata. E, principalmente per motivi di lavoro, è importante avere un backup in cloud, in modo da poter svolgere il nostro lavoro online in totale sicurezza e comodità e soprattutto in questo momento, questo si rivela molto importante.

In questo periodo molti lavoratori, a causa delle misure di sicurezza prese per arginare il coronavirus, stanno lavorando in modalità smart-working, quindi non possono avere accesso diretto ad alcuni dati che sono stati salvati nei pc dei loro uffici. In questo caso, quindi, la rete è estremamente importante in quanto si può avere accesso ai dati salvati tramite il backup in cloud.

Ogni giorno vengono generati nel mondo circa 1,8 zettabyte di file, tradotto sarebbe un numero con 21 zeri, e stando ad alcuni sondaggi, circa il 29% degli utenti non ha mai fatto un backup e solo il 10% effettua un backup giornaliero.

Per essere certi di eseguire un backup davvero sicuro c'è una regola preziosa da seguire, che sarebbe la "regola del del backup 3-2-1", che è stata ideata dal fotografo Peter Krough: consiste nel salvare i dati 3 volte, utilizzando 2 tecnologie e tenendo 1 backup fuori dall'ufficio o dall'ambiente domestico, che sia, ad ogni modo, scollegato da internet, così come suggerito da Toshiba.

La regola dice di non assicurarsi mai ad un unico sistema per affidare la memoria dei propri dati ed inoltre di fidarsi delle piattaforme cloud, come ad esempio Dropbox, Google Drive, iCloud, in quanto permettono di recuperare tutti i dati da remoto. È importante, quindi, assicurarsi che la nuvola (cloud) funzioni come si deve. Per questo abbiamo stilato una piccola lista di consigli da seguire per poter sfruttare al massimo il cloud.

1- Dispositivi mobili
Fare un backup fisico sul proprio dispositivo in questo caso potrebbe risultare poco utile, in quanto tutti i dispositivi mobili sono più esposti a guasti e rotture. Va da se, quindi, che in caso di gravi problemi che rendano inutilizzabile il device, il backup non può essere recuperato. Altamente consigliabile, quindi, utilizzare il cloud per poter salvare sia i contatti che i vari documenti.

Quindi ogni volta che si salva in rubrica un nuovo contatto è importantissimo assicurarsi che questo venga salvato anche nel servizio di backup online. Stessa logica vale per i documenti, video, foto, chat e gli altri contenuti multimediali. Nel caso in cui dovesse irrimediabilmente rompersi o doveste perdere il vostro dispositivo, sarà possibile recuperare tutti i dati tramite il backup online.

2- Diversificare i sistemi di salvataggio
La prudenza non è mai troppa. Tanti dispositivi hanno già un collegamento al loro servizio di cloud, ma è consigliabile effettuarlo anche su altre piattaforme esterne, come Google Drive e Dropbox per esempio per avere un doppio backup di sicurezza.

3- Verifica della sincronizzazione
È importantissimo essere sicuri che i servizi di backup facciano il loro lavoro nel migliore dei modi: sincronizzando i dati. Non datelo per scontato, perchè nel momento in cui potreste recuperare un file potreste notare che non è stato tenuto in aggiornamento ed ovviamente questo potrebbe causarvi enormi problemi, soprattutto a lavoro.

4- Prova di ripristino
Per essere sicuri che il vostro backup sia stato eseguito a dovere è necessario effettuare delle prove di ripristino. Se salvate i vostri file nel cloud ma poi al momento di recuperarli non è possibile farlo correttamente potreste aver fatto uno sforzo inutile oltre a trovarvi in un bel problema da risolvere. Quindi il suggerimento è quello di effettuare una prova di ripristino del backup di tanto in tanto.

5- Siate sempre diffidenti
Ricordatevi rispettare un principio fondamentale della regola principale: fare un backup su un dispositivo esterno che non abbia alcun collegamento alla rete o ad altre macchine. Non si tratta di pessimismo cosmico. Essere estremamente diffidenti e prendere ulteriori precauzioni vi potrebbe tornare utile nel caso in cui i vostri file dovessero andare completamente persi. In pratica si tratta di fare un backup del backup su un dispositivo esterno, come ad esempio un hard disk esterno. Questa soluzione vi sarà utilissima nel caso in cui, per disgrazia, tutti i dispositivi non dovessero riuscire a recuperare i dati dai servizi in cloud ed a ricordarlo è la società di sicurezza informatica Panda Security.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS