Borsainside.com

5G: cosa è, come funziona e rischi

5G: cosa è, come funziona e rischi

Si parla tanto di 5G, ma vediamo bene cosa è, quali sono i vantaggi che porta, a cosa serve e quali sono i rischi di cui tanto si parla

Tanto si sta dicendo e discutendo sul 5G. Ma sappiamo davvero cosa è? E a cosa serve? Il 5G è la rete di nuova generazione che serve a garantire una velocità di connessione più elevata con prestazioni migliori rispetto all'attuale tecnologia 4 LTE.

La denominazione 5G deriva da 5th Generation(Quinta generazione) e grazie alla sua tecnologia avanzata può permettere la connessione in simultanea di una grande quantità di dispositivi.

Come funziona
La tecnologia del 5G è dovuta a delle onde con frequenze più alte, fino a 300 GHz, rispetto alle frequenze ad ora in uso.

Grazie a questo i dati riescono ad essere trasmessi più velocemente, ma a fronte di questo vantaggio c'è lo svantaggio della portata. Infatti la distanza di trasmissione è minore, in quanto queste onde sono più sensibili ad ostacoli fisici e quindi il loro raggio di azione è ristretto. Per far si che ci sia una copertura completa, come quella che abbiamo oggi con il 4G, bisogna aggiungere altre antenne 5G sul territorio.

Vantaggi del 5G
Vediamo nello specifico quali sono i vantaggi che la rete 5G porta: grazie alla velocità del 5G, sarà possibile caricare e scaricare file il tempi brevissimi, il server avrà tempi di risposta davvero ridotti. Oltre a permettere una connessione più veloce, darà anche la possibilità di connettere contemporaneamente più apparati, una quantità di gran lunga superiore rispetto a quello che permette di fare il 4G.

La rete 5G potrerà anche un altro vantaggio che si ripercuoterà positivamente sulla società: sarà, infatti possibile sviluppare un intero ecosistema dell'IoT (Internet of Things), con vari impieghi in ambito automobilistico, smart city e anche nella blockchain. Ma ovviamente anche in altri settori.

Copertura 5G
Attualmente la copertura sul territorio italiano è piuttosto limitata, il 5G è stato attivato solo in alcune zone ed occorrerà del tempo per permettere la copertura di tutta la nazione. Le varie compagnie telefoniche stanno provvedendo all'installazione delle antenne 5G in alcune città. 

Ad ora, il 5G di Vodafone funziona in alcune aree di Milano, Roma, Bologna, Torino e Napoli.

Per quanto riguarda il 5G di TIM, al momento funziona in alcune aree di Firenze, Roma, Genova, Sanremo, Bologna, Napoli, Brescia, Torino; Milano invece viene considerata una città "5G ready". Si stanno anche svolgendo delle sperimentazioni su Matera, Bari, Torino e nella Repubblica di San Marino.

Nuove città si aggiungeranno alla lista delle zone raggiunte dal 5G entro il 2021. Con la tecnologia 5G di TIM la velocità di connessione è arrivata a 2Gbps al secondo.

Fastweb è stata la prima, in Italia, ad introdurre e sperimentare questo tipo di rete  per portare la velocità della banda ultralarga con prestazioni simili all'FTTH (la fibra ottica) a tutte le famiglie e agli uffici.

Durante il mese di febbraio è stata avviata una sperimentazione in collaborazione con Samsung a Milano per il 5G FWA che ha dimostrato risultati davvero ottimi, riuscendo a raggiungere velocità di navigazione di 1Gbps.

La rete 5G di Wind3, che è condivisa con Fastweb, dovrebbe essere avviata nei prossimi mesi.
La rete condivisa di Fastweb sarà composta sia da macro siti che da micro-celle e dovrebbe garantire una copertura del 90% del territorio entro il 2026.

Per quanto riguarda Iliad al momento non sono state ancora fornite date specifiche.

Come utilizzare il 5G
Per poter usufruire della connessione 5G con annessi vantaggi è necessario avere una tariffa specifica e possedere uno smartphone abilitato alla connessione 5G. Attualmente alcuni smartphone con connessione 5G sono:

  • Samsung Galaxy S20 Ultra
  • Samsung Galaxy S10 5G
  • Samsung Galaxy Fold
  • Xiaomi Mi MIX 3 5G
  • Oppo Reno 10x
  • Huawei Mate 20X 5G
  • LG V50 ThinQ 5G
  • Huawei Mate X

Anche Apple è al lavoro per il lancio di un device con questa tecnologia. Inoltre alcuni di questi dispositivi prevede anche l'eSIM, ovvero la SIM virtuale.

Il 5G è pericoloso?
Come molti sapranno, le polemiche e le proteste nei confronti di questa nuova tecnologia, non stanno mancando affatto, in varie parti del mondo. Si è anche parlato di elettrosmog ed annessi problemi che ne deriverebbero. È un tema molto caldo in questo momento ed è ampiamente dibattuto. A tal proposito, l'Istituto Superiore della Sanità ha dichiarato:

"i dati disponibili non fanno ipotizzare particolari problemi per la salute della popolazione connessi all'introduzione del 5G. Tuttavia è importante che l'introduzione di questa tecnologia sia affiancata da un attento monitoraggio dei livelli di esposizione (come del resto avviene già attualmente per le attuali tecnologie di telefonia mobile) e che proseguano le ricerche sui possibili effetti a lungo termine."

Attualmente non ci sono ancora dati certi sul 5G e sull'esposizione dei telefoni cellulari. Secondo gli esperti, comunque, è sempre meglio utilizzarli con buona coscienza, usando gli auricolari o il vivavoce il più possibile evitando quindi ti tenere i telefoni a diretto contatto con l'orecchio ed evitare ti tenere il telefono sul comodino durante la notte, oltre ad evitare di usarlo nei luoghi in cui il segnale è basso.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS