Borsainside.com

Le 7 funzioni di iOS 14 già esistenti su Android

Le 7 funzioni di iOS 14 già esistenti su Android

Alcune nuove funzioni introdotte con iOS 14 erano già presenti su Android da diversi anni. Vediamo quali e come sono state modificate

el mondo della tecnologia, dell'hardware e dei software, tante cose si inventano, ma altrettante si copiano. Esempio perfetto di ciò sono i due colossi Apple e Google, che da anni traggono spunti per i loro progetti osservando a vicenda le funzionalità dei loro sistemi operativi mobili, ovvero iOS e Android. Ed ecco che proprio adesso questa "prassi" sta per ripetersi: nel nuovo iOS 14, infatti, ci sono almeno 7 funzioni che su Android esistevano già da tempo.

Ovviamente queste funzioni sono state sviluppate ed implementate con la personalizzazione di Apple, integrate con il resto del sistema operativo. Google invece a volte presenta in modo più confusionario le novità e capita anche che le nuove funzionalità si vadano a sovrapporre con alcune preesistenti.

Queste 7 novità in arrivo con iOS 14 non stravolgeranno l'esperienza dell'utente, ma la arricchiranno con nuove potenzialità. In alcuni casi sono allo stesso livello delle pari funzionalità di Android, in altri sono leggermente al di sotto ed in altri leggermente sopra.

Apple Translate
Con iOS 14 arriva sugli iPhone l'applicazione per tradurre da una lingua ad un'altra. Questa funzionalità sugli smartphone Android esiste già da 14 anni ed al momento, dopo tanta esperienza, ha raggiunto un ottimo livello di evoluzione. L'app di Apple con un bel balzello si presenta allo stesso livello di Google Translate riuscendo a tradurre conversazioni in tempo reale. Funzionalità attivata in tempi relativamente recenti su Android.

Widget
I widget su Android sono arrivati nel 2008 e Google ha lasciato ampio spazio agli sviluppatori delle varie app in modo da poterli usare a loro piacimento. Sono una parte molto importante della personalizzazione dei dispositivi Android ed a breve arriveranno anche sui dispositivi iOS. Apple ha tratto ispirazione anche dagli Windows Phone (ormai spariti) dando la possibilità di ridimensionare a proprio piacimento i widget su iOS 14.

App Clips
Le App Clips sono delle piccole parti delle app che gli utenti possono scaricare ed utilizzare senza dover scaricare l'app per intero. Servono sia per dare un assaggio in anteprima dell'app completa ma sono utili anche per offrire delle singole funzionalità in base alle esigenze dell'utente. Google ha introdotto le Instant Apps nel 2016 e l'utente può usare le app dal browser senza necessariamente doverle scaricare. Fondamentalmente si tratta di un concetto più grezzo rispetto alle App Clips di Apple e probabilmente per questo non hanno mai avuto un grande successo.

App Library
L'iPhone, fino ad iOS 13 è stato un vero e proprio incubo per tutti gli utenti che arrivavano da Android perchè le app erano sparse ovunque e non potevano essere riorganizzate a proprio piacimento nè tantomeno nascoste. Invece su Android quest'aspetto è stato sempre ben gestito, con l'App Drawer l'utente poteva trovare le app in ordine alfabetico o utilizzate di recente con la possibilità di portare sulla home le app a sua scelta. Sulla home, inoltre, le app possono essere riorganizzate in cartelle. Con iOS 14 viene introdotta App Library, che è come Drawer e da la possibilità di nascondere le app.

Informazioni per cliclisti su Apple Maps
Un altro settore in cui Apple è stato notevolmente indietro rispetto al suo equivalente Google è Apple Maps. Rispetto a Google Maps ha molte funzionalità in meno ed inoltre le mappe sono meno precise, il suo funzionamento è ottimale solo negli Stati Uniti. Con iOS 14 arriva una funzione presente su Google Maps già dal 2010: le indicazioni stradali per i ciclisti. Nella versione introdotta da Apple è stata implementata l'indicazione delle variazioni di altitudine durante il percorso, informazione molto importante per ciclisti amatoriali e professionisti.

Picture-in-Picture
Su Android questa funzionalità è presente da anni e con il tempo è stata migliorata. Con Picture-in-Picture è possibilie guardare un video in una parte dello schermo ed allo stesso tempo utilizzare un'altra app. Il PiP in versione Apple ha aggiunto una funzione: si può fare lo swipe del video mentre viene riprodotto in PiP e continuare a sentirne l'audio anche se il video è stato nascosto.

Wind Down mode
La Wind Down mode di iOS 14 nasce con lo scopo di aiutare gli utenti a rilassarsi prima di andare a letto. È una funzionalità presente già su Apple Watch: l'utente può impostare un orario di sveglia ed uno per la buona notte. Con il Wind Down mode il telefono andrà automaticamente in modalità "Non disturbare". Questa funzione è presente anche su Android, nella sezione Benessere digitale di Android, diventata funzionale e ben strutturata con Android 10; infatti in precedenza era solo un gruppo confuso di app e funzioni separate raggruppate insieme.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS