Borsainside.com

Arriva Reels, la nuova funzione di Instagram che sfida TikTok

Arriva Reels, la nuova funzione di Instagram che sfida TikTok

Instagram Reels: come funziona e quali sono le strategie adottate per sfidare TikTok

A partire da oggi in Italia e in altri 49 Paesi è disponibile "Instagram Reels", l'app che consente di creare brevi filmati e di personalizzarli con diversi strumenti di editing. La nuova funzione, considerata già come l'anti -TikTok, pare essere pronta a sfidare il popolare social network cinese.

Dopo un lungo periodo di test, Facebook è finalmente pronta a lanciare un nuovo prodotto, Instagram Reels, per sfidare il successo via via crescente di TikTok. Il periodo scelto per il lancio dell'app è alquanto singolare, poiché proprio negli ultimi giorni è stata resa nota l'intenzione del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, di bannare TikTok dall'intero territorio USA.

Le motivazioni fornite dal Presidente sono di possibile spionaggio aziendale, poiché i dati caricati sull'app potrebbero essere utilizzati dalla Cina per ottenere informazioni sull'ubicazione di dipendenti e appaltatori del governo americano.

In ogni caso, Instagram Reels non sarà un'app indipendente, ma verrà aggiunta come funzione ad Instagram stesso, in modo da consentire agli utenti di creare video e pubblicarli direttamente sul social stesso.

Cosa prevede nel dettaglio "Instagram Reels"?

Precedentemente Facebook aveva già "sfidato" il social network cinese con un'altra app, Lasso, che tuttavia non ottenne il successo sperato. Con Reels, però, la compagnia di Mark Zuckerberg ha deciso di adottare una nuova strategia, partendo proprio dal fatto che questa verrà integrata come funzione all'interno di Instagram.

Così facendo, Reels potrà godere, fin dal suo esordio, di un grande pubblico e inoltre non occorrerà scaricare una nuova app sul proprio smartphone. Inoltre Reels utilizza pratici tool, alcuni dei quali sono proprio ispirati a TikTok, che consentiranno agli utenti di modificare e personalizzare i proprio video.

Per creare il proprio "reel" occorrerà avviare l'app Instagram, accedere alla fotocamera e registrare un breve video (della durata massima di 15 secondi). Proprio come avviene per le stories, una volta terminata la registrazione si possono apportare diverse modifiche, tramite ad esempio l'aggiunta di filtri o di un sottofondo musicale.

Instagram Reels vanta anche dei tool di editing più sofisticati, che consentiranno agli utenti di rallentare o velocizzare i propri video e di aggiungere transizioni ed effetti inediti.

In definitiva le novità proposte sono parecchie, ma quella più importante riguarda la modalità di condivisione del proprio reel. Una volta caricato il video su Instagram, questo verrà automaticamente condiviso nella nuova sezione Reels di Esplora. Il filmato potrà poi essere pubblicato anche nel feed principale e condiviso nelle Stories. Inoltre le pagine-profilo di ciascun utente avranno uno spazio in cui poter visualizzare tutti i reels condivisi.

Instagram Reels vs Tiktok

Un punto che ha consentito a TikTok di raggiungere un così enorme successo è il funzionamento di For You, il suo feed personalizzato. Grazie a questo, tutti i suoi utenti sono in grado di scoprire nuovi "creator" e vedere gli ultimi video divenuti virali. Tutto ciò ha consentito ad aspiranti influencer o a persone meno note, di raggiungere una certa fama su TikTok e tutto questo in maniera abbastanza rapida.

Intagram, dal canto suo, punta sulla sua sezione Esplora per contrastare l'app rivale. I reels appariranno nella sezione grazie ad un sistema di ranking, più dinamico e "creator-friendly", moto simile quindi a quello utilizzato da TikTok.

Lo stesso Vishal Shah, VP of Product di Instagram, ammette una "pecca" dell'app: "storicamente, non siamo stati molto bravi ad aiutare i nuovi creatori a trovare la propria audience". Reels quindi punta a sostenere maggiormente i nuovi creator, per aiutarli ad avere un pubblico via via maggiore. Tuttavia, Shah non ha aggiunto nulla riguardo il preciso funzionamento del nuovo sistema di ranking.

La sfida tra le due app sembra avere un esito incerto poiché dipenderà dal coinvolgimento dei crator più famosi, ai quali Facebook si sarebbe già rivolto proponendo delle offerte piuttosto allettanti. Inoltre, un altro importante fattore da non sottovalutare riguarda la possibilità da parte di Microsoft di acquistare ufficialmente TikTok.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS