I virtual goods (beni virtuali) sono un buon investimento?

I virtual goods (beni virtuali) sono un buon investimento?

Come comprare virtual goods: le alternative sicure e trasparenti alle loot box. I marketplace di beni virtuali per il tuo gaming

Se negli ultimi 10 anni hai giocato ad un game importante, probabilmente hai utilizzato i virtual goods (tradotto: beni virtuali). Dai vestiti-avatar agli oggetti cosmetici per i personaggi fino agli equipaggiamenti desiderati, i beni virtuali sono tutti quegli oggetti che, nei giochi online, ti offrono un vantaggio reale dandoti la possibilità di sfoggiare una tendenza vistosa. 
La stragrande maggioranza dei virtual goods può essere guadagnata nel gioco, molti possono essere acquistati con denaro reale ma solo pochi possono essere comprati davvero.

Definizione di beni virtuali

Prima di immergerci nel discorso, è necessario fare una distinzione preliminare tra  beni virtuali e beni digitali. I beni virtuali sono tutti quelli citati in precedenza ovvero tutti quei ben i associati quasi esclusivamente a videogiochi o app social. Dall'altro lato, i beni digitali, come gli stessi giochi, la musica, i film e i corsi online, fanno parte di un dominio diverso che non è il tema di questo post. 
I sintesi: i beni virtuali sono quelli che puoi comprare o acquistare nei videogiochi. 

Come comprare beni virtuali

Mentre molti beni virtuali possono essere guadagnati mediante la normale attività di gaming, altri, come leventi speciali, possono essere acquistati in modi differenti. Alcune di queste modalità sono lecite mentre le altre lo sono molto di meno. 
Negli anni passati si è assistito prima all'ascesa e poi alla caduta dei modelli di loot box (vere e proprie trappole di gioco), che consentivano ai giocatori di guadagnare e acquistare casse e forziere casuali che successivamente rilasciavano oggetti casuali come ad esempio i cosmetici. Questi loot box non vantavano di buona reputazione. Essi, infatti, altro non erano che una forma di gioco d'azzardo. Infatti con i loot box ti ritrovavi a pagare qualcosa (una cassa) che non era detto che ti potesse dare quello che effettivamente desideravi. 

Ma il problema non era solo questo. Le loot box, infatti, creavano e creano dipendenza intrinseca. La piccola scarica di dopamina che un giocatore ottiene facendo clic su un pulsante senza sapere neppure  cosa otterrà una volta aperto il forziere è alla base di questi meccanismi. Certamente potrebbe anche capitare di ottenere l'oggetto più raro di tutto il gioco ma le possibilità che ciò possa accadere sono basse.

Morale: con le loot box si ha la possibilità di ottenere qualcosa di prezioso solo dopo migliaia di ore di game o centinaia di dollari investiti nel gioco.

Fin qui i metodi meno ortodossi. Il modo più onesto per fornire beni virtuali è quello al tempo stesso più  naturale ossia una semplice vetrina che contiene i vari beni. 

Questa vetrina presenta una serie di articoli specifici a prezzi definiti. In base al principio della trasparenza saprai esattamente quello che devi spendere per guadagnare il tuo articolo. Certo quell'adrenalina che caratterizza le esperienze con le loot box potrebbe mancare ma, senza dubbio, non avrai altro che vantaggi nel lungo termine. 

Come avrai notato fino a questo punto del post non si è mai usata la parola tabù "microtransazioni". Ma in realtà, quelli appena citati, altro non sono che tipi di microtransazioni.

L'economia delle microtransazioni

Nonostante le microtransazioni non siano fondamentali per il successo di ogni gioco, negli ultimi 10 anni esse sono state introdotte in un numero crescente di giochi. La domanda da porsi è quindi la seguente: i giochi si basano sulle microtransazioni per avere un profitto?

Ebbene questa è una risposta non semplice da dare poichè giochi differenti (soprattutto se appartetenti a generi diversi) si basano su modelli molto diversi di generazione delle entrate.

E' improbabile che giochi come Assassin's Creed: Valhalla, in cui le microtransazioni sono opzionali, facciano affidamento su questi acquisti per realizzare un profitto visto e considerato che hanno già un prezzo sa banco elevato. Ma prova a confrontarlo con Fortnite, a cui puoi giocare gratuitamente, o MMO che richiedono elevati costi di mantenimento continui per lo sviluppo di nuovi contenuti, per la cura degli aggiornamenti e per il mantenimento dei server funzionanti. 

Molti di questi giochi che sono caratterizzati da continui aggiornamenti, modifiche e l'inserimento di nuovi contenuti, sono in gran parte basati sulle transazioni dei microgiocatori, grazie alle quali questi giochi riescono a restare vantaggiosi per i produttori. Ma, a pensarci bene, se un MMO come Guild Wars 2 è capace di offrire letteralmente migliaia di ore di contenuti gratuitamente, allora non è irragionevole attendersi che questi giochi abbiano bisogno di fondi che da qualche parte dovranno per forza essere presi. 

Come dare un prezzo al divertimento

Il valore dei beni virtuali dipende da te. Poichè taluni oggetti come le skin in Overwatch non hanno alcun valore intrinseco, non potendo essere ne scambiati e ne venduti, è facile pensare che esse siano uno spreco di denaro. Tuttavia, alcuni oggetti possono mantenere il loro valore o anche incrementarlo, se possono essere scambiati o se vengono scambiati tra i giocatori.

Ma il reale valore di tutto è il divertimento che quegli oggetti sono in grado di portare. Se ottenere una nuova skin ti porta gioia semplicemente sentendola invocare, allora quell'investimento per l'acquisto sarà utile.

Certamente è improbabile che essa generi un profitto ma chi può dare davvero un prezzo al tuo divertimento? 

Se sei alla ricerca di skin o oggetti difficili da comprare dovresti dare un'occhiata a Eldorado.gg, un marketplace sicuro e protetto per l'acquisto e la vendita di beni virtuali come Titanium White Octane o partyhat Runescape. Su questo sito è possibile trovare tante idee per il tuo divertimento. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS