Truffa Whatsapp e conti svuotati

Truffa Whatsapp e conti svuotati

Una truffa vecchia come il mondo ma ancora efficace. Cosa fare per difendersi

Gli anni passano ma alcune truffe, purtroppo, sono sempre vive e vegete. Spesso vengo veicolate tramite mail di phishing che fanno leva su WhatsApp. Account al quale gli utenti tengono tantissimo. E' tornata, infatti, l’email truffa che invita gli utenti a rinnovare l’account WhatsApp per non perdere messaggi, foto e video.

Si tratta di una truffa veramente vecchia e banale, quasi scontata, ma che nonostante tutto essendo fatta girare tra centinaia di migliai di utenti tramite mail, qualcuno ancora oggi, purtroppo ci abbocca. Anche perchè poi il risultato finale è davvero molto appetibile per gli hacker: chi ci casca, infatti, può vedersi svuotato il conto in un battibaleno.

Come funziona la truffa del rinnovo WhatsApp
Si riceve una classica mail da WhatsApp (nel messaggio è presente una grafica che imita quella ufficiale) con un testo in un italiano scontato "Gentile Cliente, Attenzione! Il tuo account WhatsApp Messenger scadrà. La registrazione no. Volontà sarà completato entro 24ore,rinnovo di abbonamento da 0,99 euro. Rinnova quanto prima per evitare perdita (foto, video, messaggi). Controlla le informazioni del tuo account cliccando sul link sottostante".


Per procedere con l'”ACQUISTO PER ESTENSIONE” bisogna inserire la propria email ed ovviamente i dati della carta di credito. Se la carta è una prepagata o una carta di credito, poco male ma se la carta dovesse essere collegata al conto corrente va da sè che quest'ultimo verrà svuotato seduta stante.

Il nostro consiglio

l. fatto che questa truffa, per nulla complicata, stia tornando in voga, significa semplicemente che ancora funziona. Il suggerimento da dare, quindi, è quello di prestare sempre la massima allerta: non solo WhatsApp non è a pagamento, ma non invia nemmeno email con un italiano stentato per chiedere soldi a  degli utenti.

E’ il meccanismo alla base del phishing: i truffatori ci provano, perché inviare email costa poco. L’utente deve quindi accertarsi sempre che i messaggi che riceve, siano essi mail o SMS, provengano da mittenti reali e affidabili, non deve cliccare su link, non deve scaricare allegati. E, soprattutto, non deve mai comunicare i dati dei propri metodi di pagamento a nessuno, a meno che non stia facendo un acquisto online su delle piattaforme sicure e  magari utilizzando Paypal.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS