Facebook: a 35 milioni di italiani è stato rubato l'account!

Facebook: a 35 milioni di italiani è stato rubato l'account!

Un attacco hacker ha sottratto 533 milioni di profili, ecco cosa può succedere

Un dato sconcertante: 533 milioni di profili Facebook sono in vendita nei meandri del web, di cui oltre 35 milioni sono account italiani. Un attacco che ha permesso ad un gruppo di hackers criminali di creare un database con tutti i dati sottratti, che provengono da 108 Paese tra cui l'Italia.

Il ricercatore israeliano esperto in sicurezza Alon Gal è stato il primo ad individuare il database e denunciare immediatamente l’accaduto sul suo profilo Twitter “Under the Breach”. Secondo alcune indiscrezioni, una banale vulnerabilità del social network Facebook ha permesso ad alcuni hackers di rubare i dati personali degli account come nome, telefono, email e altre informazioni importanti, come la posizione lavorativa. Tra i profili italiani in vendita ci sono anche quelli di personaggi noti come avvocati, giornalisti, manager e persino l’account del sindaco di Roma, Virginia Raggi.

Facebook, profili rubati in vendita col bot di Telegram

Il ricercatore israeliano ha inoltre scoperto che i milioni di profili rubati da Facebook erano in vendita tramite un bot a pagamento su Telegram già dai primi mesi del 2020.

I criminali informatici, in particolare, hanno avuto accesso a nome e cognome, numero di telefono, città provenienza e ogni sorta di dato sensibile di ogni account rubato. Dopo averlo scoperto, Telegram ha provveduto a bannare il bot. Anche se il database non è più disponibile, gli hackers possono trovare altri modi di vendere i dati, ad esempio nei meandri del deep web.

Facebook, account italiani rubati: cosa sta succedendo

Questo è il numero esatto di account italiani rubati: 35.677.338. Tra questi, ci sono i profili di personaggi come consulenti finanziari, avvocati, giornalisti, manager dei gruppi editoriali come Rai e Gedi. Anche i profili di molti politici, tra cui quello del sindaco di Roma Virginia Raggi.

Chi ha acquistato quei dati potrebbe usarli per creare dei falsi profili Facebook ed utilizzarli per delle truffe. Oppure, potrebbero usarli per ricattare i titolari dei profili sottratti ed estorcere denaro. O ad esempio, potrebbero utilizzare email e numero di telefono per accedere agli account delle vittime, poichè quest’ultimo ad oggi viene utilizzato per autenticarsi sui social network, ma anche per utilizzare i servizi di home banking via app o ancora per la conferma degli acquisti online.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS