Vaccino Moderna: la fondamentale importanza del Cloud di Amazon

Vaccino Moderna: la fondamentale importanza del cloud di Amazon

Grazie all'ultilizzo del Cloud, è stato possibile accorciare notevolmente i tempi di ricerca e produzione. Ecco come

Il vaccino di Moderna è stato assieme a quello di Pfizer, è stato uno dei primi ad essere disponibile nella lotta al Covid-19. L'autorizzazione da parte dell'Aifa è stata rilasciata, infatti già il 7 Gennaio scorso, ovvero a poco meno di un anno dal famoso "paziente 0" di Codogno.

Secondo quanto sostenuto dalla Commissaria UE per la salute, Stella Kyriakides, in quest'ore è stato firmato un'accordo con Moderna per la fornitura di uteriori 300 milioni di dosi di vaccino.

Gli studi del vaccino Moderna

Elena Azzolini della Direzione Medico Sanitaria di Humanitas, spiega come allo studio sul vaccino "ha partecipato un numero molto più alto di persone: dieci volte superiore agli standard degli studi analoghi per lo sviluppo dei vaccini. È stato così realizzato uno studio di grandi dimensioni, sufficienti per dimostrare efficacia e sicurezza del vaccino" e l'autorizzazione è arrivata dopo "il regolare e consueto svolgimento di tutte le fasi normalmente previste”. Come sottolineato dall'Azzolini, “i tempi brevi sono dovuti alle ricerche condotte da molti anni sui vaccini a RNA, al grande sforzo in termini di risorse umane ed economiche messe a disposizione in tempi rapidissimi e alla valutazione delle agenzie regolatorie dei risultati ottenuti man mano che questi venivano prodotti e non a conclusione di tutti gli studi, come si è soliti fare. Queste misure hanno permesso di risparmiare anni sui tempi di approvazione

Un vaccino realizzato con il Cloud di Amazon

La realizzazione del vaccino di Moderna non è arrivata all’improvviso, ma a seguito di un processo che inizia da lontano. “Sei anni fa abbiamo iniziato a costruire database e attività basate sulle informazioni per sostenere tutti i nostri programmi”, spiega Marcello Damiani, Chief Digital and Operational Excellence Officer di Moderna.

Oggi, siamo completamente basati sul cloud e i nostri scienziati non vanno in laboratorio a raccogliere l'Rna messaggero e le proteine: vanno sul nostro portale web, il Drug Design Studio che si trova nel cloud di AWS, Amazon Web Services”, racconta.

Attraverso il portale possono accedere a librerie pubbliche e private che contengono tutti gli Rna messaggeri esistenti e le migliaia di proteine che possono produrre. Basta poi premere un pulsante e la sequenza viene inviata a un laboratorio centrale in modo completamente automatizzato, dove vengono raccolti i dati”.

Negli anni”, prosegue Damiani, “i dati provenienti dal portale e dal laboratorio ci hanno aiutato a migliorare i processi di progettazione e produzione delle sequenze e a migliorare il modo in cui i nostri scienziati raccolgono i feedback, costruendo algoritmi per accelerare la progettazione di sequenze Rna messaggero”.

In termini di ricerca, tutti i nostri algoritmi si basano sulla potenza di calcolo di AWS”. Per quanto riguarda la produzione tutto è completamente digitalizzato e si trova su AWS, compreso il nostro sistema di esecuzione della produzione. Anche per gli studi clinici, la maggior parte dei nostri dati di sperimentazione risiede su AWS e usiamo Amazon Redshift per le analisi, comprese quelle che hanno supportato lo sviluppo del vaccino Covid-19”, continua Damiani.

Ma come è stato possibile "accorciare" i tempi per le operazioni per raggiungere con il vaccino miliardi di persone?

Per affrettare i tempi, “mentre stavamo sviluppando il vaccino Covid-19, in parallelo lavoravamo per scalare le nostre capacità di produzione e di supply chain per essere pronti alla distribuzione massiva”, racconta ancora il Chief Digital and Operational Excellence Officer di Moderna.

Ci siamo concentrati sullo scalare il nostro sistema di esecuzione della produzione e la piattaforma ERP (Enterprise Resource Planning), lavorando a stretto contatto con AWS Professional Services e Answerthink. Questo lavoro ha comportato l'aggiornamento del nostro SAP ERP in modo da poter sfruttare l'alta disponibilità e l'infrastruttura come codice per soddisfare la domanda di distribuzione. E consolidando i flussi di lavoro - afferma Damiani - siamo stati in grado di ridurre la nostra tempistica per l'aggiornamento del sistema da cinque a soli due mesi. Ora siamo in grado di consegnare i vaccini in più di 30 Paesi, conclude.

Plura interrogantur a stulto, quam queant a sapiente dilui.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS