WhatsApp: in arrivo le foto e i video che si autodistruggono

WhatsApp: in arrivo le foto e i video che si autodistruggono

Col chiaro intento di rafforzare la privacy il colosso americano sta lavorando sodo a questa novità

WhatsApp continua a lavorare duramente per rafforzare la privacy degli utenti. L'applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo sta concentrando tutti i suoi sforzi su un determinato upgrade. La nuova funzionalità permetterà agli attivare un timer ad abbinare alla foto che condividono, nelle singole chat o nei gruppi. Dopo di che, trascorso il tempo indicato, le foto si "autodistruggeranno" e non saranno più disponibile per usi futuri.

Come rivelato dal portale "leggepertutti" questo è un cambiamento, che dà una forte sterzata in direzione della tutela della privacy degli utenti: sono abbastanza recenti, le controverse politiche dell’app sulla protezione dei dati personali, fonte di numerose polemiche.

L'intento di WhatsApp è proprio questo: mettere a tacere le polemiche è tentare di ridurre al minimo l'emorragia di utenti scatenata da questa "crisi fiduciaria" che sta portando tantissime persone ad affidarsi a servizi alternativi quali Telegram o Signal.

Si ritiene, infatti, che le foto che si autodistruggono possano finalmente porre una brusca frenata alle numerose violazioni della privacy che avvengono tramite l'uso improprio e subdolo dell'app. Certamente è un passo avanti: si pensi al revenge porn e alle foto e ai video hard che  magari coppie di fidanzati si scambiano, salvo, a rottura avvenuta, che tutto questo materiale continui a restare nella memoria dell’ex con il pericolo di utilizzi illeciti per vendetta.

Ovviamente una volta impostato il timer e trascorso il tempo, il contenuto diventa invisibile a chi lo riceve. Ma il destinatario potrebbe anche averne fatto una copia prima, per esempio facendo uno screenshot alla foto ricevuta o salvando il contenuto nella propria Gallery.

Per i messaggi, WhatsApp aveva già fatto qualcosa, con i messaggi che vengono eliminati dopo una settimana e non sono più visibili. Ma sulle foto, Zuckerberg arriva decisamente in ritardo: Telegram,ad esempio, una delle principali concorrenti di WhatsApp, possiede da quattro anni una funzionalità di questo tipo, con tanto di avviso al mittente se il destinatario ha fatto uno screenshot.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS